Sicurezza, ambiente e potere di acquisto i tre assi della gomma Michelin

1717 0
1717 0

Michelin gioca i suoi assi con grande destrezza, forte di un retaggio eccezionaleSicurezza, ambiente e potere di acquisto sono i pilastri dei pneumatici del colosso francese.

La gomma dell’auto è un concentrato di tecnologia, qualità ed efficienza. Comunicarlo non è facile: tale prodotto, pur se sofisticato e avanzato, spesso non è percepito come tale. Long Lasting Performance è la semplificazione del concetto. Prestazioni nel tempo con un obiettivo è triplice. Il costante miglioramento della sicurezza degli automobilisti, dell’impronta ecologica di tutta l’industria dei pneumatici, del potere d’acquisto dei consumatori.

Michelin investe più di 600 milioni di euro ogni anno nella ricerca e nello sviluppo. Impiegando più di 6000 ingegneri .

Michelin, anche se la strada è molto lunga, ha profuso un grande impegno, entrando in contatto con un pubblico molto trasversale. Cercando di sensibilizzarlo.

Con iniziative particolari. “Check&Go”, #madetolast e dal prossimo 19 ottobre col “Miglio di Milano”. Con  l’obiettivo di assicurarsi che il consumatore disponga di informazioni chiare in merito alle prestazioni dei propri pneumatici durante il loro intero ciclo di vita.

La delicata questione del rendimento del pneumatico a fine ciclo vita

Grazie alla campagna di sensibilizzazione di Michelin, al fine di garantire la sicurezza degli automobilisti, lo scorso marzo 2019 le istituzioni europee hanno introdotto il principio di “test su pneumatici usurati” all’interno della proposta di normativa europea, la General Vehicle Safety Regulation, sulla quale si lavorerà a partire dall’autunno 2019. Un gruppo di lavoro è stato istituito presso la Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE) per definire le procedure per realizzare questi test, i pneumatici di riferimento e le soglie di performance da rispettare.

Oltre all’impegno a livello istituzionale, Michelin ha ideato e realizzato iniziative rivolte a tutti gli utenti della strada, perché sperimentino l’importanza della qualità dei pneumatici per la sicurezza di chi viaggia, soprattutto con il passare del tempo e con l’aumentare dell’usura.

Check&Go” è l’iniziativa ideata da Michelin per promuovere la cultura della sicurezza stradale, offrendo agli automobilisti un controllo gratuito sullo stato di usura dei loro pneumatici grazie all’utilizzo della tecnologia laser, che permette di verificarne in pochi istanti il grado di usura. Il Tour Check&Go ha toccato 20 città italiane, nelle quali sono stati ispezionati oltre 1300 veicoli. I dati raccolti rivelano che oltre il 6% dei veicoli circolava con pneumatici con un battistrada residuo inferiore a 2 mm, e il 16% con un battistrada inferiore a 3 mm e/o usure anomale. Inoltre, il 55% degli automobilisti ha dichiarato di non conoscere quale fosse il limite legale di usura. Quest’ultimo dato, unito all’assenza di informazioni sull’evoluzione delle performance dei pneumatici durante il loro utilizzo, conferma la necessità di introdurre test obbligatori sui pneumatici usurati.

Michelin ha sollecitato la riflessione sulle performance che durano nel tempo anche sui social network e nelle università.

È la sfida #madetolast, articolata in un concorso social, conclusosi il 30 giugno scorso, che invitava ad esprimersi su ciò che ha davvero valore nel tempo. I partecipanti potevano cimentarsi con l’Instant Win, rispondendo con un click a una semplice domanda su temi che spaziavano dall’ambiente alla sicurezza fino all’economia, oppure mettersi alla prova partecipando ad un concorso fotografico con un’immagine che esprimesse la propria idea di “valore nel tempo”.

La sfida universitaria di #madetolast, che si terrà nel corso dell’autunno, vedrà impegnati gli studenti di tutte le facoltà dell’Università̀ Federico II di Napoli e dell’Alma Mater Studiorum Università̀ di Bologna, che dovranno sviluppare idee innovative o studi originali basati sulla strategia Long Lasting Performance. La gara prevede una prima selezione che si svolgerà all’interno di ciascun ateneo, in cui verranno scelti i team che andranno in finale. I due primi classificati di ciascun ateneo svilupperanno la loro idea in un evento finale aperto al pubblico in cui presenteranno i propri progetti in un tempo massimo di 5 minuti. I vincitori riceveranno in premio da Michelin un assegno di 8000 euro, che contribuirà a finanziare il loro percorso di studi.

Infine, Michelin si è rivolta al mondo dei runner professionisti e amatoriali.

Il 19 ottobre si terrà la prima edizione del Miglio di Milano, manifestazione sportiva nel cuore della città, dall’Arco della Pace al Castello Sforzesco.
“Il Miglio” approda per la prima volta nella città meneghina, che entra così a far parte del circuito di questa gara che si corre in città prestigiose come New York e Londra.
La distanza di un miglio, pari a 1,6 km (1609,34 m), alla portata e al ritmo di chiunque voglia parteciparvi, per Michelin non è solo una corsa, ma un’iniziativa simbolica: pensato in millimetri, 1,6 è il limite legale di usura dei pneumatici.
Michelin, title sponsor dell’evento, sarà presente con uno stand all’interno del Villaggio per illustrare le differenze tecnologiche che permettono ai suoi pneumatici di essere sicuri fino al limite legale di usura.

Marco Do, Direttore Comunicazione Michelin Italiana, ha sintetizzato al meglio questo piano articolato e originale durante l’incontro a Milano.

I dati di Check&Go testimoniano che iniziative di questo tipo sono necessarie per sensibilizzare gli automobilisti sull’importanza dei pneumatici ai fini della sicurezza stradale.  Ma la visione che ispira Check&Go, #madetolast e la nostra partecipazione al Miglio di Milano in qualità di title sponsor è più ampia. Ci impegniamo costantemente perché gli automobilisti siano informati, consapevoli e sicuri, perché possano contare su ottime performance dei propri pneumatici, che devono offrire, allo stesso tempo, un basso livello di consumi ed emissioni di CO2Proprio come lo sviluppo sostenibile è un sistema integrato che funziona grazie all’interazione di ogni sua dimensione (ambiente, persone, economia), il mondo Michelin ruota attorno a elementi in sé essenziali (sicurezza, performance, rispetto per l’ambiente, economia), ma che diventano valori solo nell’interazione reciproca e se resistono alla prova del tempo.”

Iniziative davvero trasversali. Le auto, di qualsiasi tipo, hanno tutte il contatto con la strada con i pneumatici. Fondamentale avere coscienza della loro importanza e conoscerne la qualità.

 

Ultima modifica: 27 Settembre 2019

In questo articolo