Mercedes Classe E, la prova della regina dell’autostrada

313 0
313 0

Mercedes Classe E da oltre 75 anni è l’archetipo della grande berlina di alto livello. Arrivata a undici generazioni, 16 milioni di esemplari venduti, dei quali 500.000 in Italia, è il punto di rifermento della sua categoria.

Per qualità, tecnologia, raffinatezza e il primato del comfort nei lunghi viaggi. La regina dell’autostrada, senza dubbio: una nomea conquistata e confermata serie dopo serie.

In occasione di Auto e Moto d’Epoca l’abbiamo saggiata nella tratta più classica. Milano-Bologna andata e ritorno, con la cavalcata sull’Autostrada A1 e i relativi tratti urbani, comprese le tangenziali. Il percorso d’elezione di un’auto sviluppata per chi fa molta strada.

Leggi ora: lo spettacolo di Mercedes ad Auto e Moto d’Epoca 2023

Il nome “E” è arrivato negli anni Novanta, la grande berlina del Segmento E è una sintesi tra la raffinatezza dell’ammiraglia, la Classe S e la grande fluidità della Classe C. Spicca per forme, molto aerodinamiche, con un Cx di 0,23 e più sportiveggianti.

Lunga 4,95 metri, con un passo di 296 centimetri, mostra i gruppi ottici digital Light a matrice di LED, ogni faro ha 1,3 milioni di microspecchi: con gli abbaglianti inseriti provvedono a escludere dalla luce più fastidiosa chi viene dal senso di marcia opposto.

Quelli posteriori, con la forma della stella a tre punte, la distinguono dagli altri modelli ed esibiscono orgogliosamente il logo Mercedes.

In abitacolo spicca il nuovo Superscreen, con tre schermi. La strumentazione è isolata dagli altri due, da 12,3 pollici, il display centrale da 14 pollici e quello passeggero, opzionale.

Uno scenario d’impatto, a richiesta anche l’head up display, il tutto gestito dal sistema MBUX, altro vanto della Casa. Il bagagliaio ha una capacità di 540 litri.

L’abitabilità a bordo è ottima per quattro persone, buona per cinque, ma soprattutto è la sensazione di comfort sin dal primo approccio che fa la differenza.

Il modello in prova è un classico la Mercedes Classe E 220d. Il 2 litri 4 cilindri turbo diesel da 197 cavalli e soprattutto 440 Nm di coppia supportato da un sistema mild hybrid a 48V che fornisce 23 cavalli e 205 Nm aggiuntivi.

Mercedes Classe E, passo felpato

Abbinato a un cambio automatico a nove marce fornisce un rendimento eccellente. Sempre progressivo, ovviamente capace di uno scatto notevole (0-100 km/h in 7,8 secondi) ma soprattutto di riprese sempre pronte.

Perfetto per l’autostrada, sempre pronto, ma molto silenzioso, ad ogni andatura. La comodità di Mercedes Classe E sia da guidatore sia da passeggero è eccellente, proprio quella che ci si aspetta.

Si viaggia davvero con “classe”. Per conformazione delle sedute, qualità del materiale, assistenza degli ADAS per guida e sicurezza e anche con i programmi Energizing Comfort, azionabili dalla plancia, che con, musica, colori interni, cinetica dei sedili elettrici che si muovono per rilassare o ridestare l’equipaggio.

Dulcis in fundo, il consumo, con un serbatoio da 66 litri, Mercedes Classe E 220d ha registrato un consumo medio di 5,9 litri/100 km, per una percorrenza media di quasi 17 km/litro. Eccellente per una vettura del peso di 1.900 kg. Il che significa una autonomia di quasi 1.200 km con un pieno di Diesel. Chapeau.

Scarica ora: listino Mercedes Classe E berlina

Disponibile in otto versioni, tutte con motorizzazioni ibride diesel e benzina anche plug-in capace di 109 km di autonomia solo in eleettrico, con un prezzo da 69.885 euro e potenza fino a 380 cavalli, Mercedes Classe E conferma tutte le premesse.

Ultima modifica: 5 Novembre 2023