La grand tourer di Bentley in edizione limitata Batur inizia i test sulle strade europee

741 0
741 0

La Bentley Batur ha iniziato le prove su strada in tutta Europa. Dopo il debutto alla Monterey Car Week nell’agosto di quest’anno e la partecipazione a numerosi eventi per i clienti Bentley, i media mondiali e il pubblico, due Batur dedicate allo sviluppo stanno ora iniziando un rigoroso programma di test per garantire i più alti standard di prestazioni e qualità della vettura. Le consegne della serie limitata a soli 18 esemplari sono previste per la metà del 2023, dopo il completamento e l’approvazione di un ampio programma di progettazione.

Le attività di validazione interessano l’affidabilità e prestazioni del motore e dell’intero veicolo, la compatibilità ambientale e la simulazione della luce solare o sunlight simulation testing (test sugli effetti dei raggi UVA, UVB e dell’effetto sui materiali), la stabilità alle alte velocità, l’aerodinamica, la rumorosità, le vibrazioni e la dinamica di guida.

Oltre 120 test specifici

Globalmente, più di 120 test specifici, dalla qualità della finitura superficiale dei comandi di ventilazione in oro “organ stop” all’hardware e al software del nuovo motore W12. Sono state programmate oltre 58 settimane di convalida del veicolo per le due vetture di pre-serie, che vanno ad aggiungersi alle oltre 100 settimane di sviluppo del veicolo già in corso, per convalidare l’aumento di potenza del motore, che rende la Batur la Bentley più potente della storia con 740 CV di potenza.

La prima attività per una delle Batur di sviluppo, la vettura numero 0, è un lungo viaggio di 2.500 chilometri attraverso l’Europa per simulare le condizioni reali di utilizzo. Il percorso parte dalla Germania e attraversa l’Italia, la Francia e la Spagna, prima di iniziare i test ad alta velocità nei circuiti di prova.

La grand tourer di Bentley in edizione limitata Batur inizia i test sulle strade europee

Nei circuiti di prova, la vettura Batur numero 0 inizierà sette settimane di lavoro di durata in diverse condizioni; stradali miste, test ad alta velocità e fondi stradali di diversa natura. Durante tutte queste attività vengono raccolti dati, informazioni e sensazioni per garantire il raggiungimento degli obiettivi tecnici.

Una volta terminato il lavoro sul terreno di prova, verranno intrapresi altri 7.500 chilometri di guida reale prima di iniziare i test ambientali. In poco meno di quattro settimane, l’auto sopporterà 600 ore di carico solare, equivalenti a cinque anni nel deserto dell’Arizona. Questo è particolarmente importante per testare i nuovi materiali sostenibili utilizzati nei componenti esterni, in alternativa alla fibra di carbonio.

Quando inizieranno le prime consegne ai clienti, oltre 810 componenti unici avranno completato 160 settimane di test e sviluppo, dando vita alla più moderna gran turismo.

La W12 Gran Turismo

La Batur sarà anche la Bentley più potente di sempre, con una versione da oltre 740 cv dell’iconico motore W12 biturbo da 6,0 litri assemblato a mano che ha contribuito al successo di Bentley negli ultimi due decenni.

Sono già state completate oltre 100 settimane di sviluppo del gruppo propulsore per confermare il nuovo sistema di aspirazione dell’aria, i turbocompressori modificati, gli intercooler rivisti e le nuove calibrazioni per il cambio del motore e il controllo elettronico della stabilità per l’apice del W12.

Mentre il motore entra nel suo ultimo ciclo di vita nell’ambito del percorso di trasformazione Beyond100 di Bentley verso la completa elettrificazione, la

Batur costituisce la prima parte di una celebrazione della straordinaria potenza, coppia e raffinatezza del propulsore W12. Le prestazioni del motore saranno abbinate al telaio Bentley più avanzato di sempre, con sospensioni pneumatiche Speed-tuned, controllo antirollio attivo elettrico, eLSD, quattro ruote sterzanti e torque vectoring.

La Batur Car #0

Tutte le 18 Batur sono già state prenotate. Ognuna di esse è stata progettata in collaborazione con ciascun cliente, sotto la guida del team di design interno di Mulliner.

I clienti potranno specificare il colore e la finitura di praticamente tutte le superfici della Batur, per creare la loro vettura personale. Dalla vernice esterna principale alla finitura superficiale delle bocchette di ventilazione, e praticamente ogni dettaglio, potrà essere specificato personalmente dai clienti.

L’auto di sviluppo ingegneristico – Batur Car #0 – ha ricevuto lo stesso livello di attenzione ai dettagli di una vettura creata da un cliente. La verniciatura esterna è stata realizzata con un colore su misura, il Purple Sector, che conferisce un colore intenso e capace di esaltare le superfici sinuose della vettura. La carrozzeria è accentuata da splitter anteriori, minigonne laterali e diffusore posteriore con finitura in fibra naturale ad alta brillantezza.

Il frontale dell’auto è caratterizzato da una griglia disegnata espressamente per la Batur, con la matrice principale rifinita in Titanio scuro lucido, accentuata da chevron a contrasto in un motivo ombré orizzontale che va dal Purple Sector al centro e si scurisce gradualmente ai lati fino al Black Crystal. La linea che caratterizza il lungo cofano o “endless bonnet” è rifinita in Satin

I cerchi da 22″, sono realizzati con le razze in Gloss and Satin Black Crystal in tinta con la griglia, e verniciati in tinta titanio.

Una piccola aggiunta che i clienti non riceveranno, ma che si può vedere sulla Batur Car #0, sono le piccole frecce bianche che si trovano ai bordi dei pannelli della carrozzeria. Queste frecce contribuiscono a fornire un feedback sul movimento dei pannelli e su qualsiasi forma di rilassamento durante i test di durata dell’auto.

Leggi ora: Bentley Bentayga Odyssean Edition, una serie esclusiva a tutti i livelli

Ultima modifica: 5 Dicembre 2022

In questo articolo