Jaguar cerca alleato per realizzare una nuova piattaforma elettrica

1941 0
1941 0

Jaguar ha in programma di avere tutta la gamma elettrica entro il 2025. Per farlo dovrà dotarsi di una piattaforma dedicata oltre alla MLA (Modular Longitudinal Architecture) già un punto di forza del Gruppo JLR (Jaguar Land Rover).

Jaguar ha un piano più incalzante rispetto a Land Rover. Solo auto elettriche dal 2025, mentre Land Rover al 2030 avrà in gamma un 60% di auto con motore a combustione interna (elettrificate) e il 40% di vetture full electric. Essendo SUV e fuoristrada, quindi più pesanti, sarà necessario più a lungo il supporto dei motori termici per garantire una autonomia adeguata.

Thierry Bolloré, CEO Jaguar

Leggi anche: Reimagine, il piano industriale di Jaguar Land Rover

Una piattaforma elettrica “sportiva”

Thierry Bolloré, amministratore delegato di JLR ha confermato che Jaguar deve realizzare una piattaforma elettrica per i suoi modelli. Presumibilmente più sportivi e dinamici su asfalto rispetto alle Land Rover.

Da sola l’azienda non sarà in grado di realizzare una nuova architettura. Sarebbe troppo caro per un Marchio da 100.000 auto vendute l’anno. Le economie di scale impongono una collaborazione.

La sinergia tra Volkswagen e Ford, iniziata con la piattaforma MEB e che proseguirà in altri comparti, è un esempio.

 

Bolloré ha dichiarato che sono in corso contatti con “un certo numero di imprese“. Non ci sono nomi, al momento, ma il tempo stringe. E non saranno tutte rose, la elettrificazione porterà a un calo della produzione del 25% e sono già 2.000 i posti di lavoro di cui JLR ha annunciato il taglio.

Leggi anche: Jaguar Land Rover, i cambiamenti in programma nel Gruppo

Ultima modifica: 2 Marzo 2021