Italiani in viaggio, la ricerca di Waze nel 2021

1893 0
1893 0

Vi siete mai chiesti quale sia lo snack da viaggio preferito al mondo o la colonna sonora dei viaggi avvenuti quest’anno? Waze ha risposto a queste e ad altre domande nel suo sondaggio “Retrospettiva 2021”. Utilizzando dati di prima e terza parte, la ricerca di Waze fotografa il nostro anno on the road per scoprire i luoghi verso cui abbiamo guidato maggiormente, i libri e la musica che ci hanno intrattenuto e quali abitudini di guida bizzarre abbiamo condiviso durante il 2021.

Waze ha chiesto agli intervistati in Italia, Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Francia, Israele, Brasile e Messico quali fossero i loro comportamenti al volante, le loro forme di intrattenimento preferite, le loro curiosità ed aspirazioni. Dopo un anno in cui la maggior parte di noi è inevitabilmente rimasta a casa, il 2021 ha aperto nuove opportunità per mettersi al volante e tornare a viaggiare.

Risultati “Retrospettiva 2021”

Al volante: quali comportamenti, tendenze o abitudini bizzarre hanno mostrato gli automobilisti nel 2021?

  • Il sondaggio ha rivelato come il 60% degli intervistati dichiara di essere felice alla guida, con un punteggio di 8 su 10 o superiore. I conducenti in Brasile e Messico si sono classificati, invece, come i più felici, con un punteggio di 8 o più, mentre gli automobilisti italiani valutano la loro esperienza di guida 7 su 10. Nello specifico in Italia, le persone dai 35 ai 44 anni sono tra i più contenti alla guida, mentre quelle dai 45 ai 54 sono le meno entusiaste.
  • Gli inglesi sono rinomati per la loro educazione, quindi non è una sorpresa che il 60% dichiari di aspettare pazientemente qualora un’auto davanti a loro non si muovesse. Sorprendentemente, il 53% dei guidatori italiani farebbe lo stesso, tuttavia gli automobilisti di età compresa tra i 25 e i 34 anni sono più propensi a suonare il clacson invece che aspettare pazientemente!
  • Nel 2021 gli italiani hanno utilizzato la loro auto soprattutto per andare a fare shopping o visitare amici e familiari.
  • Un dato rilevante emerso dal sondaggio riguarda gli italiani tra i 55 e i 64 anni che si attestano tra i migliori a parcheggiare in parallelo, mentre il 22% dei giovani tra i 18 e i 24 anni si rifiuta categoricamente di tentare un parcheggio a “S”.

Divertimento: cosa ha intrattenuto gli automobilisti quest’anno on the road?

  • Dolci e caramelle sono stati lo spuntino preferito dagli automobilisti di tutto il mondo, tranne che negli Stati Uniti dove i guidatori preferiscono i fast food.  
  • Per quanto riguarda la musica, “STAY” di Justin Bieber e The Kid LAROI risulta la canzone più ascoltata su Spotify a livello globale insieme al podcast NPR News Now. In Italia, invece, le canzoni “Begging” e “I Wanna Be Your Slave” dei Måneskin, vincitori di Sanremo e dell’Eurovision 2021, sono state le colonne sonore scelte dagli automobilisti nel corso del 2021. 
  • Sempre nel Bel Paese, oltre ad ascoltare la musica, gli italiani chiacchierano con i passeggeri e guardano il paesaggio dal finestrino dell’auto per intrattenersi durante i tragitti. Fra gli intervistati i più loquaci sono i giovani uomini tra i 18 e i 24 anni.

Desideri alla guida: niente traffico, passeggeri VIP e auto da sogno

  • In Italia, KITT di Knight Rider è l’automobile più popolare tra i 35-44enni, mentre i giovani dai 18 ai 24 anni preferirebbero guidare il Go Kart di Mario. Tuttavia, il 31% degli automobilisti italiani sceglierebbe la Batmobile di Batman, seguita dall’Aston Martin di James Bond e dalla DeLorean di Ritorno al Futuro.
  • A livello mondiale, Jennifer Lopez ed Elon Musk sono le celebrità femminili e maschili che gli automobilisti vorrebbero avere accanto sul sedile del passeggero. Rispetto al 14% delle donne, il 27% degli uomini italiani sceglierebbe di viaggiare con Jennifer Lopez; la maggior parte delle donne italiane vorrebbe guidare al fianco di Lady Gaga.
  • Un dato interessante riguarda la volontà degli italiani (21%) di cambiare casa se questo significasse un tragitto casa-lavoro più breve. L’11% della fascia tra i 35 e 44 anni, invece, pagherebbe una quota mensile per accorciare il percorso mentre il 9% della medesima categoria sarebbe disposto a lasciare il proprio lavoro. Sorprende che solo il 21% dei 55enni e oltre condividerebbe il viaggio con un amico o un collega se ciò significasse un tragitto più breve, rispetto al 49% dei 18-24enni.
  • Per avere la possibilità di vivere un intero anno senza traffico, il 35% degli italiani dichiara di essere disposto ad eliminare l’alcol. Il 6% degli intervistati rinuncerebbe al proprio cellulare a differenza del 2% dei 18-24enni e, sorprendentemente, lo 0% dei 65enni non si priverebbe mai del proprio telefono. Il 19% dei 35-44enni italiani farebbe a meno dello shopping, solo il 4% dei 65enni e oltre rinuncerebbe alla TV, rispetto al 17% dei 18-24enni. Il 50% dei 65enni e oltre rinuncerebbe ai servizi di delivery e consegna a domicilio.

Periodo delle vacanze:

  • Durante questo periodo di vacanza più della metà degli italiani si recherà in un’altra regione o in un’altra città al di fuori della propria zona di residenza, il 29% dei quali sono persone tra i 25 e i 34 anni. Al contrario, il 20% dei giovani tra i 18 e i 24 anni vorrebbe invece visitare un paese fuori dall’Italia.
  • Il 47% degli italiani ha gli Stati Uniti tra i propri sogni di viaggio per il 2022 e desidererebbe percorrere la Route 66 o scoprire la Costa del Pacifico in California. Tuttavia gli italiani apprezzano anche le bellezze del territorio nazionale poiché il 24% di essi ha scelto la Costiera Amalfitana come seconda destinazione preferita.

Le principali destinazioni italiane: quali sono le località verso cui gli italiani hanno guidato nel 2021?

  • Verso quali città i Wazer hanno guidato di più quest’estate (giugno-settembre)? 

1. Roma

2. Milano

3. Torino

4. Firenze

5. Bologna

6. Napoli

7. Genova

8. Venezia

9. Padova

10. Monza

Durante il mese di ottobre, i cittadini hanno ricominciato a frequentare musei, cinema, gallerie d’arte e teatri in quanto la capienza dei luoghi dedicati alle attività culturali è tornata al 100%. A Milano, i cinema hanno registrato un aumento delle navigazioni su Waze del 13,5%, mentre le navigazioni verso i teatri a Roma hanno raggiunto il +60% rispetto al mese di settembre. Il dato più impressionante riguarda la città di Napoli, dove le navigazioni verso i centri espositivi durante il mese di ottobre sono aumentate del 300%.

  • Quali regioni hanno avuto il maggior numero di navigazioni su Waze?

1. Lombardia

2. Lazio

3. Veneto

4. Toscana

5. Emilia-Romagna

6. Piemonte

7. Puglia

8. Campania 

9. Sicilia 

10. Sardegna

  • Quali categorie hanno avuto più navigazioni su Waze?

1. Residenza/Casa

2. Cibo e bevande

3. Alloggio temporaneo

4. Hotel

5. Centro commerciale

6. Ospedale/Cure mediche

7. Parcheggio

8. Stazione ferroviaria

9. Shopping e servizi

10. Ristorante

In quale mese sono stati percorsi più chilometri?

  • A livello nazionale, nel periodo dal 1° gennaio al 2 novembre, il mese di agosto ha registrato in assoluto il numero più alto di spostamenti con un aumento del 154% di chilometri percorsi rispetto ai livelli pre pandemia, incoronando l’Italia come il paese con il maggiore aumento di chilometri percorsi a livello globale dall’inizio dell’emergenza COVID-19.
  • Picco di traffico giornaliero:
    • Milano: +62% di traffico registrato il 1° novembre 2021
    • Roma: +39% di traffico in città il 17 ottobre 2021

“Grazie alla ricerca “Retrospettiva 2021” di Waze, sono emersi atteggiamenti, abitudini e desideri degli automobilisti in tutto il mondo ed in Italia. Il Bel Paese, tra tutti gli stati coinvolti nel sondaggio, ha registrato in assoluto il numero più alto di spostamenti con un aumento del 154% di chilometri percorsi rispetto ai livelli pre pandemia. La ragione di questa crescita, accelerata anche dalla diffusione del Covid-19, va ricercata nell’ampio utilizzo dell’auto per il periodo delle vacanze e per il ritorno al pendolarismo e conferma l’automobile privata quale mezzo di trasporto preferito e percepito come sicuro in Italia. La pianificazione del percorso è essenziale per viaggiare in tranquillità in questo periodo di festa e guardando al 2022, i governi e le autorità dei trasporti dovrebbero pensare di ripianificare la mobilità in città per affrontare l’aumento del traffico. Waze ha stretto accordi con enti locali come il Comune di Milano con l’obiettivo di migliorare la viabilità e permettere agli automobilisti di aiutarsi a vicenda in tempo reale migliorando l’esperienza di guida” afferma Dario Mancini, Regional Manager Italy e EMEA Emerging Markets di Waze.

Italiani in viaggio, la ricerca di Waze nel 2021

Ultima modifica: 9 Dicembre 2021