Hyundai, i piani di espansione per la mobilità elettrica

1159 0
1159 0

Hyundai nel 2021 rafforzerà le attività nell’elettrificazione. A partire dal lancio di Ioniq 5, primo modello nato sulla piattaforma E-GMP dedicata ai veicoli elettrici, insieme all’introduzione di una serie di nuove misure incentrate sul cliente.

Le parole di Michael Cole, Presidente e CEO di Hyundai Motor Europe

Lo scorso anno è stato eccezionalmente importante nella nostra transizione verso la mobilità futura. Abbiamo investito per elettrificare quasi interamente la nostra flotta. Quest’anno vogliamo raccogliere i frutti di questo investimento mantenendo la nostra solida quota di mercato e vendendo più veicoli elettrici che mai”.

Hyundai Ioniq 5

Crescita quantitativa: volumi delle EV e quote di mercato solide nel 2021

L’investimento di Hyundai nella mobilità futura sta dando i suoi frutti: l’azienda ha immatricolato circa 60.000 veicoli elettrici – a batteria o fuel cell a idrogeno – in Europa nel 2020, pari al 13% delle vendite di Hyundai in Europa e ponendo il brand in prima linea nel settore. Hyundai prevede di mantenere la propria posizione di leadership come costruttore generalista con la più elevata percentuale di veicoli a zero emissioni (ZEV – Zero Emission Vehicle) venduti nel 2021, puntando ad aumentare il numero di unità immatricolate ogni anno.

La strategia di Hyundai nei confronti della mobilità a zero emissioni e l’importante contributo dei ZEV rispetto alle vendite complessive sono stati fattori fondamentali per il raggiungimento dei target sulle emissioni di CO2.

Lancio di 12 auto elettriche nel mondo

A livello globale, Hyundai lancerà più di 12 veicoli elettrici a batteria (BEV) in più rispetto ad oggi nel corso dei prossimi quattro anni, a partire da Ioniq 5. Il brand punta a elettrificare completamente l’intera gamma di modelli entro il 2024 con una quota dell’8-10% del mercato EV globale.

Entro il 2025, Hyundai prevede di vendere 560.000 veicoli BEV all’anno in tutto il mondo. Raggiungendo le prime tre posizioni tra i costruttori di veicoli a zero emissioni.

Questi obiettivi fanno seguito a un programma allargato di rinnovamento e di elettrificazione della propria flotta. Hyundai ha iniziato il 2021 in Europa con una delle gamme più giovani del mercato, dato che il 95% dei modelli ha un’età inferiore ai 18 mesi.

Nel 2020, Hyundai ha introdotto versioni elettrificate per oltre il 75% dei modelli disponibili in Europa. Oggi, la gamma Hyundai offre la più ampia scelta di powertrain sul mercato. Dai motori benzina o diesel a combustione interna ai mild-hybrid, full hybrid, plug-in hybrid, elettrici a batteria, e persino veicoli a celle a combustibile di idrogeno.

Hyundai Kona Electric
Hyundai Kona Electric

Hyundai propone attualmente 15 modelli elettrificati e derivati in Europa. Di questi, 11 sono stati lanciati o perfezionati nel 2020. Inclusa Kona Electric.

Crescita qualitativa grazie alIoniq 5

Il passo successivo per la strategia di elettrificazione si concentrerà sulla crescita qualitativa. Hyundai si appresta a lanciare Ioniq 5, veicolo elettrico a batteria (BEV), il primo modello del nuovo marchio Ioniq.

Rappresenta un punto di svolta per Hyundai. Tra le innovazioni introdotte dalla sua piattaforma E-GMP, il modello sarà caratterizzato da un innovativo design high-tech, dalle tecnologie Vehicle to Load (V2L) e di ricarica ultra-rapida a 800-volt.

Nei prossimi anni, Hyundai promuoverà lo sviluppo di infrastrutture a zero emissioni. Includendo punti di ricarica e stazioni di rifornimento a idrogeno.

Hyundai Hydrogen Mobility ha già consegnato in Svizzera oltre 50 camion XCIENT a celle di combustibile. oOgnuno dei quali può potenzialmente risparmiare 32 tonnellate di CO2 ogni anno rispetto a un modello diesel. Con una conseguente e significativa riduzione di emissioni. Il programma prevede la consegna di oltre 1.600 camion fuel cell XCIENT in Svizzera entro il 2025.

Leggi anche: Hyundai Ioniq 5, anticipazione

Ultima modifica: 4 Febbraio 2021