Ferrari, una trimestrale da record con utili da 149 milioni

2035 0
2035 0

Una trimestrale da record per Ferrari. Così hanno definito a Maranello i primi tre mesi del 2018. I conti sono splendenti e anche le previsioni per il resto dell’anno sono positive. L’utile netto è salito a 149 milioni di euro facendo segnare una vistosa crescita del 19,4%.

I numeri sono però positivi sotto ogni voce. I ricavi netti, ad esempio, sono saliti a 831 milioni di euro. Un miglioramento del 1,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’ebitda è di 272 milioni di euro, una crescita del 13% dal 2017. L’indebitamento industriale netto è sceso di 60 milioni, assestandosi a 413 milioni di euro.

In questi primi tre mesi sono state consegnate 2.128 vetture, una crescita di 125 unità (+6,2%). A trascinare le vendite sono i modelli a 12 cilindri, guidati dalla 812 Superfast. Le vetture con questo propulsore hanno totalizzato un +23,5% nelle vendite. In linea con lo scorso anno, invece, le auto equipaggiate con il V8.

Siamo incredibilmente contenti dei risultati del primo trimestre“, ha detto Sergio Marchionne. Non ci sono brutte notizie in casa Ferrari e anche il resto del 2018 sembra avere una tendenza positiva. Il Cavallino stima di vendere 9 mila vetture e di avere ricavi netti superiori a 3,4 miliardi di euro. Si conta inoltre di abbattere l’indebitamento industriale al di sotto dei 400 milioni di euro. L’ebitda adjusted viene stimato in oltre 1,1 miliardi di euro

Ultima modifica: 4 Maggio 2018