DS7 Crossback, arriva il 1.6 benzina da 225 cavalli | VIDEO

3843 0
3843 0

DS7 Crossback è il SUV medio del Marchio di lusso del Gruppo PSA. Ora arriva la versione più potente, spinta dal motore 1.6 benzina da 225 cavalli. Che presenta numeri importanti: 300 Nm di coppia, e un consumo omologato di 5,9 litri per 100 km. Il prezzo di questa versione parte da 41.550 euro.

DS7, la prova su strada di QN Motori

Il 4 cilindri PureTech 225 ha tecnologie importanti. Alzata variabile delle valvole in aspirazione, fasatura variabile in aspirazione e scarico, turbo twinscroll, pressione d’iniezione a 200 bar, ‘freewheeling’, filtro antiparticolato GPF.

Perché DS7 Crossback 225 cv è più efficiente

  • i cicli di combustione sono cambiati. In questo motore 4 cilindri il sistema Valvetronic (alzata variabile continua delle valvole di aspirazione e fasatura variabile degli alberi a camme) è stato perfezionato e il pilotaggio delle iniezioni multiple è stato ottimizzato;
  • sono stati ridotti gli attriti grazie a una nuova generazione di pistoni e relative fasce elastiche e a spinotti dei pistoni rivestiti con DLC  (Diamond Like Carbon);
  • il turbocompressore è stato ripensato per essere più performante grazie al comando waste gate elettrico, che migliora la resa di turbina e compressore.

DS7 Crossback è dotato del cambio automatico a otto marce EAT8. Che permette di ridurre i consumi grazie a un adattamento dinamico dei rapporti, ottimizzando ulteriormente l’efficienza. Specialmente attraverso la modalità ECO che utilizza il free wheeling’ (ritorno del motore al minimo, con disaccoppiamento del cambio quando si toglie il piede dall’acceleratore a velocità tra 20 e 130 km/h).

Perché ottimizza le emissioni

  • l’adozione di un filtro antiparticolato GPF (Gasoline Particulate Filter) riduce le emissioni di particolato. Con un’efficienza di filtraggio superiore al 75%,
  • un sistema antinquinamento ancora più efficace in tutte le situazioni grazie all’utilizzo di nuove tecnologie per il catalizzatore, una temperatura di scarico più elevata permessa dall’utilizzo di materiali ad alta resistenza termica.
  • l’ottimizzazione della reazione di combustione.  La miscela aria/carburante è controllata in modo preciso con l’utilizzo di una sonda a ossigeno di nuova generazione.

Ultima modifica: 31 Maggio 2018

In questo articolo