Decreto Rilancio, ipotesi incentivi per tutte le auto per smaltire gli stock

1930 0
1930 0

Qualcosa potrebbe muoversi. Il Governo avrebbe preso – finalmente – in considerazione incentivi per tutti i modelli di auto tra gli emendamenti del Decreto Rilancio. Ampliare l’Ecobonus, questo sarebbe il piano.

Leggi anche: mercato auto, da gennaio -50%

Stock di centinaia di migliaia di vetture invendute

I numeri parlano chiaro. Da inizio anno rispetto al 2019 si sono vendute 460.000 auto in meno. Il conto in negativo chiama 400.000 immatricolazioni in meno solo a marzo-aprile-maggio.

Incentivi, siamo ancora in tempo

Sono rimaste invendute in stock, ipotizza Alessia Morani (PD), sottosegretaria allo Sviluppo, circa 350.000 vetture prodotte prima del Coronavirus. Si tratta di vetture, anche se soprattutto, benzina, Diesel, GPL, metano, che rispondono alla normativa Euro 6D.

La Morani propone un incentivo per il 2020 e il 2021. Un provvedimento richiesto da tempo da tutte le associazioni di settori. Tre le quali Anfia, Federauto e Unrae.

Ricordiamo che gli incentivi alla rottamazione del 1997 portarono a una crescita delle immatricolazioni del 39%. Ma soprattutto un gettito aggiuntivo per l’Erario di 1,400 miliardi di lire. Ed una crescita del Pil calcolata dalla Banca d’Italia nello 0,4%. Numeri che oggi servirebbero come il pane.

Auto usate, il 44% degli italiani punta al Diesel- Mercato auto usate a settembre

 

Ultima modifica: 5 Giugno 2020