Cupra Born e-Boost, ecco la top di gamma

616 0
616 0

Cupra Born e-Boost è una elettrica dinamica, per chi vuole distinguersi, senza svenarsi. La missione è ambiziosa, ma con basi solide. Il marchio spagnolo e sportivo è forte di una crescita senza pari in Europa, dalle 11.400 auto immatricolate nei primi 10 mesi del 2018 alle 123.700 nello stesso periodo nel 2022.

La punta di lancia … elettrica

Rappresenta il top di gramma ad elettroni la versione da 231 cavalli di potenza, che va ad affiancare la standard da 204 cv. Un incremento di brio, con 310 Nm di coppia disponibile da subito e di stile.

Born e-Boost è disponibile con batterie di due taglie, da 58 kWh (422 km di autonomia) a 42.100 euro e 77 kWh (552 km) a 46.350 euro.

La seconda garantisce un raggio d’azione notevole. Pur con accumulatori non pesantissimi (503 kg) nonostante la capacità.

A corredo dei pulsanti satelliti al volante, acquista, come Cupra Formentor, i più diretti comandi fisici al posto di quelli a sfioramento. A sinistra, con la selezione della modalità di guida e, a destra, con il tasto Cupra, che porta al massimo tutti i parametri: sterzo, motore, frenata, controllo trazione.

La vettura su strada ha mostrato notevoli doti

Lo scatto non manca (0-100 in 6,6). Con il controllo dinamico dell’assetto (optional a 830 euro) l’asse anteriore è ribassato di 15 millimetri e quello posteriore di 10 rispetto all’altezza standard sulle ’cugine’ Volkswagen. Il prezzo è di 46.350 euro.

 

Cupra Born e-Boost su strada

 

 

Ultima modifica: 25 Novembre 2022