Chery, il Marchio cinese arriva in Italia con modelli e rete di vendita

1753 0
1753 0

Chery sbarcherà ufficialmente con le sue auto Italia nei prossimi mesi. La Casa cinese di Wuhu ha approvato un piano di espansione che nel prossimo futuro porterà alla vendita delle auto sul mercato italiano.

Il cambio di marcia: Chery è stato il primo Marchio cinese ad avere un approccio internazionale e per 19 anni consecutivi è stato il costruttore cinese che ha fatto registrare i migliori risultati nell’esportazione delle proprie vetture in altri mercati arrivando a vendite cumulate di 2 milioni di vetture.

Le parole di. Zhu ShaoDong, Vice Direttore Generale di Chery International

Siamo stati in testa alle esportazioni di veicoli a combustione interna per molti anni e lo stesso vale per i veicoli a nuova energia”.

Chery attualmente è impegnata in più di 80 paesi in tutto il mondo e ha già prodotto e messo in strada più di 10 milioni di veicoli. Ora la Casa si prepara all’esordio in Europa e ha deciso di iniziare proprio dall’Italia per affacciarsi in prima persona sui mercati del Vecchio Continente. L’ingresso nel continente passerà contestualmente anche dalla Spagna.

Il Costruttore ha intenzione di creare una solida rete di vendita e di assistenza nel nostro Paese, convinta che per avere successo in Italia debba adottare una strategia in cui tutto ruota intorno al cliente.

Chery OMODA

Chery, la prima sarà una elettrica

La prima auto del Marchio in Europa sarà il Suv elettrico Omoda, modello con il quale la Casa inaugurerà una nuova fase della propria attività. Incentrata sulla globalizzazione delle vetture elettriche e a basso impatto ambientale.

La Casa dichiara di aver: “Sempre avuto un forte interesse nel mettersi in gioco sul mercato europeo e crede che questo momento di forte cambiamento, animato dalla transizione ecologica, rappresenti una grande opportunità di crescita. Oltretutto che l’Europa, e con essa anche l’Italia, stanno costruendo una solida infrastruttura nel settore delle nuove energie“.

Il Belpease

E’ stata scelta l’Italia quale mercato strategico per accelerare il processo di globalizzazione del Marchio e per entrare nel mercato europeo da una delle porte principali.

Ultima modifica: 11 Ottobre 2022

In questo articolo