Coronavirus, Guidi, presidente di AsConAuto: piena coerenza col Decreto governativo

1081 0
1081 0

Già prima che arrivasse l’ultimo decreto del Governo, molte delle Concessionarie dei nostri Consorzi avevano deciso di chiudere le proprie attività al pubblico per contribuire a combattere l’epidemia da coronavirus. Un segnale, indubbiamente, di grande responsabilità. Che il mondo dell’auto, prendendo atto che altre sono le priorità in questo momento, ha voluto dare. Adesso tutti gli sforzi debbono convergere sull’ impegno a ridurre le occasioni di contagio.E si può fare solo seguendo scrupolosamente le indicazioni che vengono emanate”.

Il presidente di AsConAuto Fabrizio Guidi, sottolinea come la raccomandazione provenga proprio da chi, come il sistema dei Consorzi di distribuzione di ricambi originali, offre da sempre un servizio di logistica, su tutto il territorio nazionale. Che consente a migliaia di autoriparatori di non muoversi dalla propria sede. Un servizio che anche in questi giorni continuerà ad operare. In piena coerenza con quanto previsto dal Decreto governativo.

Le conclusioni di Guidi

“Per quanto ci riguarda daremo un contributo ulteriore in tal senso. Anche con lo sforzo che stiamo facendo per attrezzare le sedi dei nostri Consorzi con tutte le nuove tecnologie. Che possano favorire i collegamenti online, per corsi, riunioni, formazione. Da mettere a disposizione non solo dei Soci Concessionari ma anche della nostra Rete di Autoriparatori”.

Ultima modifica: 12 Marzo 2020