Alpine A110 R, prova della belva da pista e da strada

68 0
68 0

L’ultima corsa, da protagonista assoluta. Alpine A110 R rappresenta il gran colpo di coda del Marchio sportivo di Renault all’alba della nuova era.

La divisione corse, che ha la punta di lancia nel team di Formula 1, mette sul piatto la versione più estrema, l’ultima spinta da un motore a benzina. Poi saranno solo elettriche

Alpine A110R

La GT francese, alleggerita e incattivita per una guida davvero tagliente, in strada e in pista, presenta con questa evoluzione l’ultimo passo del propulsore termico prima dell’ingresso nell’era elettrica. Completa il poker dopo A110, A110 GT e A110 S, in edizione numerata, ma non limitata.

Leggi ora: Alpine A110S, la prova di QN Motori

Si mostra nella tinta esclusiva Blue racing Matt e con cerchi in lega da 18 pollici davvero speciali. Asimmetrici, quelli anteriori diversi da quelli posteriori, più aerodinamici, realizzati in fibra di carbonio e 12,5 kg più leggeri rispetto alle altre versioni.

Si presenta radicale, con un alto livello di qualità, anche nei dettagli. Alpine A110R cala i suoi assi, perfezionata per aerodinamica, telaio, leggerezza.

Alpine A110R è il vertice della gamma

A aggressiva, con il grande alettone posteriore e la “lama” anteriore che aumentano il carico dinamico per tenerla ancora più incollata a terra. Gli accorgimenti aerodinamici sono numerosi, con alette, diffusore più grande, per ottimizzare al massimo il rendimento al limite.

Per alleggerire il peso, di poco oltre 1.000 kg (1.082kg da 1.116 delle altre versioni), la fibra di carbonio è utilizzata per il cofano anteriore e posteriore, il tetto e i gusci dei sedili sportivi.

Prezzo da 107.000 euro, la sintesi delle eccellenze francesi nel motorsport ha un suo valore. L’assetto è stato ribassato di 10 mm rispetto alla già sportiva versione S. Sono presenti anche i nuove molle e barre anti-rollio che aumentano la rigidità.

La meccanica è confermata, con il 1.8 turbo da 300 cavalli e 340 Nm di coppia da 2.400 giri.la trazione posteriore è abbinata al cambio automatico sette marce.

Le prestazioni vanno di conseguenza: accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e velocità massima di 285 km/h. Numeri da supercar.

Provata su strada e in pista nel circuito di Jarama, Alpine A110R esibito la sua anima. A partire dalla modalità du guida più estrema la Track, che permette di disattivare parzialmente i controlli di trazione . Le altre due sono Normal e Sport, dove il carattere resta comunque pepato.

Una volta a bordo e sigillati in sicurezza dalle cinture corsaiole con attacchi a sei punti, Alpine A110 R accoglie un un abitacolo rivestito in micro-fibra e con molti dettagli in carbonio.

Dotata di pneumatici semi-slick Michelin PS2 CUP, omologati per l’uso stradale, la A110 R tra i cordoli ha evidenziato una precisione eccellente.

Nel circuito iberico, piuttosto nervoso, la GT estrema francese ha sfoderato un assetto quasi impossibile da mettere in difficoltà.

Perfetta per una guida molto dinamica, di piacere, ma molto pulita, mai scorbutica. Non è da domare, si fa portare al suo massimo, con limiti davvero elevati, da cavallo di razza.

Alpine A110 R; “Po esse fero e po esse piuma

Su strada la musica non cambia. La vettura è prontissima, relativamente comoda per la sua categoria.

Si fa guidare anche per lunghi tratti. I sedili in carbonio sono perfetti per la vocazione, non certo un toccasana per schiene delicate.

Nel complesso, Alpine A110 R recita perfettamente la sua parte, ma quando siete fuori da un circuito tenete un’occhio sul tachimetro: doppiare i limiti di velocità è un attimo.

Leggi ora: le novità auto

Di chi è Alpine?

Alpine è il Marchio sportivo di Renault

Quali modelli produce Alpine?

Alpine produce A110, sportiva a due posti

Come è nata Alpine?

Alpine è stata fondata nel 1955 a Dieppe da Jean Rédélé e dal 1973 è del gruppo Renault. E’ nota per il suo passato nelle corse e per i modelli sportivi.

Ultima modifica: 30 Gennaio 2023

In questo articolo