Ad aprile crollo del mercato auto usate: i dati ACI

1788 0
1788 0

Crollo verticale ad aprile per l’intero mercato degli autoveicoli in Italia. In media nel mese sono state 12.835 le pratiche totali lavorate giornalmente dagli uffici del Pubblico Registro Automobilistico, rispetto alle 66.890 formalità dell’aprile 2019. Un’eclatante flessione dell’80,8%, attenuata esclusivamente da un forte aumento delle cancellazioni di provvedimento giudiziario (formalità indipendenti dall’andamento degli scambi commerciali), che fotografa un mercato messo letteralmente in ginocchio dall’emergenza Covid-19 e dalle conseguenti misure di lockdown imposte da Governo e Regioni per contenere la pandemia.

In forte contrazione i passaggi di proprietà, che al netto delle minivolture (trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) ad aprile hanno registrato un calo complessivo del 92,1% rispetto allo stesso mese del 2019, con punte negative del 92,8% per le autovetture e del 94,8% per i motocicli. Risultati che si rivelano ancora più pesanti in termini di media giornaliera, a causa della presenza ad aprile 2020 di una giornata lavorativa in più.

In termini statistici per ogni 100 autovetture nuove nel mese di aprile ne sono state vendute 126 di seconda mano e 179 nel primo quadrimestre del 2020. Va tuttavia rilevato che nel settore delle quattro ruote il bilancio mensile delle prime iscrizioni ha fortemente risentito del dato registrato nel Trentino Alto Adige, laddove rispetto al crollo del 91,5% registrato dal PRA a livello nazionale si è evidenziata una variazione negativa del 73,9%, indubbiamente favorita dalle iscrizioni di noleggio per le note agevolazioni fiscali, con 7.344 auto nuove iscritte  (di cui 5.856 nell’Ufficio di Bolzano), pari a circa il 50% di tutte le prime iscrizioni effettuate ad aprile in Italia (*).

Sempre in tema di prime iscrizioni, si conferma nel mese di aprile il superamento della quota delle motorizzazioni diesel sul totale delle nuove auto vendute rispetto a quelle a benzina (49,9% per il diesel contro 43,0% della benzina), analogamente a quanto si verifica ormai da tempo per il mercato delle auto di seconda mano.

I dati sono riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del PRA, consultabile sul sito www.aci.it 

Forte contrazione, ad aprile, anche per le radiazioni, che hanno chiuso il bilancio mensile con una diminuzione dell’86,1% per le autovetture e dell’86,8% per le due ruote. Nel settore delle quattro ruote il numero delle radiazioni registrate ad aprile, per quanto estremamente contenuto, ha sopravanzato per il secondo mese consecutivo quello delle nuove iscrizioni: ogni 100 auto iscritte ne sono state radiate 124, portando a 0,93 il tasso di sostituzione nel primo quadrimestre dell’anno.

RADIAZIONI E USATO AD APRILE

RADIAZIONI PASSAGGI DI PROPRIETA’ (*)
APR ‘19 APR ’20 % APR ‘19 APR ‘20 %
AUTO 129.530 18.028 -86,1 253.484 18.308 -92,8
MOTO 9.094 1.200 -86,8 54.904 2.875 -94,8
TUTTI I VEICOLI 151.726 21.074 -86,1 343.525 27.180 -92,1

Fonte: ACI – Automobile Club d’Italia      (*) Al netto delle minivolture

CONFRONTO PRIME ISCRIZIONI–PASSAGGI AUTOVETTURE DIESEL E BENZINA

QUOTA DI MERCATO QUOTA DI MERCATO
APR ‘19 APR ‘20 GEN-APR ‘19 GEN-APR ‘20
PRIME ISCRIZIONI
BENZINA  45,0% 43,0% 44,1% 46,1%
DIESEL 41,9% 49,9% 42,8% 36,2%
  PASSAGGI AL NETTO MINIVOLTURE
BENZINA  35,3% 33,6% 35,5% 36,9%
DIESEL 51,5% 54,2% 51,2% 48,9%
MINIVOLTURE
BENZINA 28,9% 32,4% 29,2% 31,5%
DIESEL 59,9% 58,6% 60,1% 57,0%

Fonte: ACI – Automobile Club d’Italia

AUTOVETTURE: QUADRO REGIONALE (Aprile 2020)

RADIAZIONI PASSAGGI NETTI
Regione            2019            2020 %            2019            2020 %
PIEMONTE 9.508 1.006 -89,4 19.148 1.380 -92,8
VALLE D’AOSTA 488 30 -93,8 651 33 -94,9
LOMBARDIA 27.660 3.036 -89,0 38.416 2.215 -94,2
TRENTINO A.A. 2.807 511 -81,8 5.479 451 -91,8
VENETO 13.035 1.653 -87,3 20.095 1.676 -91,7
FRIULI V.G. 3.295 355 -89,2 5.289 463 -91,2
LIGURIA 2.626 269 -89,8 5.643 384 -93,2
EMILIA ROMAGNA 10.595 1.386 -86,9 18.488 1.335 -92,8
NORD 70.014 8.247 -88,2 113.209 7.937 -93,0
TOSCANA 7.691 815 -89,4 14.794 1.122 -92,4
UMBRIA 2.173 268 -87,7 4.255 253 -94,1
MARCHE 3.089 251 -91,9 6.034 316 -94,8
LAZIO 12.738 2.976 -76,6 26.740 2.324 -91,3
CENTRO 25.691 4.309 -83,2 51.823 4.015 -92,3
ABRUZZO 2.439 214 -91,2 5.380 309 -94,3
MOLISE 614 93 -84,8 1.353 92 -93,2
CAMPANIA 9.473 1.236 -86,9 23.349 682 -97,1
PUGLIA 7.319 1.700 -76,8 17.878 1.734 -90,3
BASILICATA 952 114 -88,1 2.258 206 -90,9
CALABRIA 2.360 239 -89,9 7.392 490 -93,4
SICILIA 7.672 1.145 -85,1 19.952 2.387 -88,0
SARDEGNA 2.559 731 -71,5 6.095 454 -92,6
SUD E ISOLE 33.388 5.472 -83,6 83.657 6.356 -92,4

Fonte: ACI – Automobile Club d’Italia

2020: RADIAZIONI AUTOVETTURE SECONDO LA CLASSE EURO (Val. %)

GEN FEB MAR APR MAG GIU LUG AGO SET OTT NOV DIC TOTALE
EURO 0 1,2% 1,1% 1,0% 1,0% 1,1%
EURO 1 3,3% 2,8% 2,6% 3,0% 3,0%
EURO 2 24,7% 21,9% 21,5% 24,1% 23,0%
EURO 3 29,4% 28,2% 28,1% 29,9% 28,7%
EURO 4 26,8% 29,9% 29,7% 27,0% 28,6%
EURO 5-6 11,7% 13,6% 14,6% 11,9% 13,0%
Non identificato  2,9% 2,5% 2,5% 3,1% 2,7%

Fonte: ACI – Automobile Club d’Italia

Leggi anche: Auto usate, Fiat Panda domina le vendite

Ultima modifica: 6 Maggio 2020