Porsche dice addio al diesel

2697 0
2697 0

Non vi è più posto in casa Porsche per i motori diesel. Il marchio di Stoccarda ha infatti deciso di eliminare completamente la propulsione a gasolio dalla sua offerta, puntando invece sull’elettrificazione, in particolare sull’ibrido.

Una notizia ufficiale, confermata dallo stesso amministratore delegato Oliver Blume: “Porsche non sta demonizzando il diesel”, dice il CEO, “È e rimarrà un’importante tecnologia di propulsione. Tuttavia noi, come produttori di auto sportive, per i quali il diesel ha avuto sempre un ruolo secondario, siamo giunti alla conclusione che il nostro futuro debba essere privo di diesel. Naturalmente continueremo a occuparci dei nostri attuali clienti che preferiscono ancora il gasolio, con tutta la professionalità che si aspettano”.

Una posizione morbida, dunque, quella del numero uno di Porsche, il quale sottolinea una direzione che guarda all’identità del marchio e non a motivazioni di carattere eco friendly. Dopo lo scandalo dieselgate che ha coinvolto il Gruppo Volkswagen, a cui appartiene Porsche, l’azienda della 911 ha registrato un calo di domanda per quanto riguarda gli allestimenti diesel (nel 2017 solo il 12% delle consegne mondiali Porsche). Un rallentamento delle vendite che ha come naturale conseguenza la necessità di riconsiderare le proprie strategie di produzione. E Porsche, forte di un’identità sportiva ben radicata e di un’esemplare attenzione all’avanguardia tecnologica, ha semplicemente fatto due più due: il diesel non è stato mai il protagonista per il mercato Porsche e ora ancor di più. Dove spendere dunque risorse? Nell’ibrido ovviamente, un filone che sta mostrando sempre più potenziale in praticamente tutte le categorie di veicoli, dalle utilitarie fino al luxury.

Porsche ha in programma di investire ben 6 miliardi di euro entro il 2022 in tecnologie dedicate all’elettrificazione. Una scommessa che sembra dare buoni frutti: secondo la casa tedesca già oggi il 63% delle Panamera vendute in Europa sono ibride. La prima elettrica pura, la Taycan, si presenterà nelle concessionarie nel 2019 e l’idea è quella di arrivare al 2025 con il 50% del catalogo Porsche elettrico o ibrido.
Solo la 911, al momento, non rientra in questo programma di conversione: si tratta di un modello troppo iconico, con un pubblico di puristi molto esigenti.

Ultima modifica: 24 Settembre 2018