Niente SUV per Bugatti: ecco perché

1092 0
1092 0

A differenza di altre case automobilistiche di lusso (vedi Lamborghini o Ferrari ad esempio), Bugatti ha scelto di non dotarsi di una linea di auto dagli alti volumi come i SUV. Tempo fa la casa francese aveva lanciato il sasso, suggerendo il possibile arrivo di uno Sport Utility Vehicle elettrico, ma in questi giorni ha annunciato di aver cambiato idea.

In particolare, è stato il direttore del design Bugatti, Achim Anscheidt, a fugare ogni dubbio: “Abbiamo sempre immaginato cosa possa significare avere una seconda linea di modelli”, ha detto Anscheidt, “Ma poi abbiamo a un certo punto anche pensato: stiamo inziando a vendere il marchio? Cosa ci facciamo di questo prezioso logo? Un passo come questo non sarà troppo brutale, vendendo il logo per qualche numero in più?”.

Del resto la produzione ad alto volume non è mai stata importante per Bugatti, da sempre specializzata in modelli d’altissimo profilo, esclusivi e di successo.

Leggi anche: Bugatti W16 Mistral, l’ultima hypercar a motore termico del Marchio

Un altro elemento è stato fondamentale in questo cambio idea Bugatti: la partnership con il produttore di hypercar elettriche Rimac. Risorse, ingegno, know-how, tutto è infatti dedicato alla realizzazione di automobili ultra sportive e a zero emissioni. Un programma che non permette di “distrarsi” con progetti ad alti volumi.

Ultima modifica: 26 Settembre 2022