Geely investe 2 miliardi di dollari in Lotus e sfida i grandi marchi

1591 0
1591 0

Dopo averla salvata dal fallimento, ora Geely ha grandi piani per Lotus. Il gruppo cinese, che detiene anche la proprietà di Volvo, è intenzionato a investire una cifra vicina ai 2 miliardi di dollari per la Casa britannica. Messi al sicuro i conti, ora l’obiettivo è sfidare i grandi marchi sportivi sul mercato.

Secondo quanto riporta Automotive News, gli investimenti riguarderanno nuovi stabilimenti e centri di ricerca nel Regno Unito. Geely potrebbe anche aumentare la propria quota, attualmente al 51%, nella proprietà di Lotus. “Geely è impegnata totalmente a riportare Lotus in una posizione di leadership globale fra i marchi di lusso“. Questa l’unica dichiarazione del gruppo in merito all’investimento.

I 2 miliardi di dollari, fra le altre cose, dovrebbero servire a espandere lo stabilimento Lotus di Hethel. Come conseguenza saranno creati anche 200 nuovi posti di lavoro. Inoltre dovrebbe sorgere un nuovo impianto nel Regno Unito e uno anche in Cina. Competere con Porsche e Ferrari è l’ambizioso obiettivo di Geely.

Volvo XC90
Volvo XC90: il SUV Lotus potrebbe basarsi sulla stessa piattaforma

Una spinta alla produzione, nel frattempo, dovrebbe essere data dal primo Suv Lotus. Costruito sulla stessa piattaforma SPA del Volvo XC60 e XC90 avrà un peso ultraleggero come nel Dna del marchio. Non sarà lasciato solo, perché Lotus dovrebbe aggiungere alla propria gamma anche altri due crossover. L’obiettivo è raddoppiare le vendite. Ovviamente non saranno ignorate le sportive: arriveranno infatti le sostitute di Elise ed Evora, oltre a una “belva” da pista.

Ultima modifica: 13 Agosto 2018