Formula 1: le gomme potrebbero passare a 18 pollici. Ecco perché

4464 0
4464 0

A partire dal 2021 le monoposto di Formula 1 potrebbero subire un aumento delle dimensioni delle ruote, dai 13 pollici attuali ai 18.

Si tratta di uno dei vari cambiamenti previsti con il nuovo regolamento a cui stanno lavorando i vertici di Liberty Media (società che possiede e gestisce il campionato di Formula 1). Il cambio di misure rientra nell’obiettivo di ottimizzare ulteriormente le monoposto in termini aerodinamici, dando anche un impulso a una possibile conversione commerciale ai nuovi pneumatici.

Leggi anche: Formula 1 a Miami? Forse sì, dalla prossima stagione

La spinta a un simile cambiamento arriva, fra gli altri, da Pirelli, fornitore unico per la Formula 1, che già nel 2014 testò a Silverstone delle gomme da 18 pollici su una Lotus F1, guidata da Charles Pic, oltre alle prove fatte a Monaco su una test car di GP2 nel 2015 (pilota Martin Brundle). In quegli esperimenti si evidenziò uno stress eccessivo per le sospensioni, per le quali sarebbe servito un lavoro di modifica oneroso: il progetto venne quindi abbandonato. Eppure Pirelli ritiene che pneumatici da 18 pollici, fra l’altro già usati nel WEC e in Formula E, non possono solo dare benefici nelle prestazioni, ma sono anche più vicini alla tecnologia dei veicoli stradali, il che si traduce in una possibile loro commercializzazione al di fuori dell’ambito sportivo. Le gare diventerebbero, in sostanza, una vetrina espositiva per gomme che potremmo acquistare anche noi.

Non c’è niente di ufficiale, stiamo parlando di speculazioni nate da un articolo del magazine Autosport che cita fonti interne alla Formula 1, le quali pare si siano espresse in modo positivo riguardo a questo tema.

Alcune squadre hanno suggerito che il cambio di dimensioni debba essere già messo in pratica nel 2020, ma appare più logico che i vertici di Formula 1 aspettino l’attuazione del nuovo regolamento previsto per il 2021.

Ultima modifica: 5 Giugno 2018