Ferrari 70 fa tappa in Israele, polemiche dei fedeli al Muro del Pianto

2173 0
2173 0

Le celebrazioni per i 70 anni Ferrari hanno fatto tappa in Israele, generando qualche polemica nella comunità religiosa ebraica. L’esposizione delle Rosse in un piazzale davanti al Muro del Pianto di Gerusalemme non è piaciuta ai fedeli. Una ventina di vetture di Maranello hanno infatti sostato nei pressi del luogo di culto scatenando le ire dei devoti. “Disgrazia”, “vergogna”, “sacrilegio” sono alcuni dei commenti riportati da “Ynet News“.

Ovviamente, l’esposizione delle Ferrari era stata concordata con le autorità locali. Le auto avevano il permesso di sostare in quella zona. “In tutto il mondo si sta celebrando il 70° compleanno della Ferrari“, ha detto l’importatore israeliano “Auto Italia“. “Tutto è stato fatto secondo le regole e con l’approvazione dell’autorità. Nessuno ha voluto sminuire la sacralità del luogo“.

La tappa al Muro del Pianto di Gerusalemme faceva parte del tour di Israele per la celebrazione dell’anniversario. Le Ferrari erano partite dal porto di Haifa, nel nord del Paese, e si sono poi spostate a sud verso Gerusalemme e Masada. Il giro si è poi concluso al circuito nei pressi di Arad, sul Mar Morto, dove le vetture hanno compiuto qualche giro di pista. Fra le 20 Ferrari c’erano una Testarossa del 1986, una 308 GTB del 1976 e diversi modelli contemporanei come la F12 Berlinetta.

Ultima modifica: 6 Novembre 2017