ECOdolomitesGT 2021, i vincitori delle gare riservate alle alimentazioni alternative

1554 0
1554 0

Si è concluso nella serata di sabato 27 novembre a Primiero San Martino di Castrozza, in provincia di Trento, l’ECOdolomitesGT, manifestazione sportiva automobilistica riservata alle vetture con propulsioni e carburanti alternativi.

Il percorso, partenza ed arrivo nella località trentina, si è spinto fino a Ortisei toccando suggestivi angoli delle Dolomiti in Trentino, Veneto e Alto-Adige, valicando sotto una nevicata autunnale diversi passi, dal Rolle al Sella, dal Gardena al Campolongo fino al Cereda. 4 i settori per 413 chilometri totali, con un massimo di circa 200 chilometri tra una ricarica e l’altra per le auto elettriche. 8 le prove speciali per un totale di 157 chilometri, durante le quali i driver hanno dovuto cimentarsi per mantenere le specifiche medie imposte dai regolamenti.

Due le classifiche, quella dell’e-rally di regolarità e consumo riservato ai veicoli elettrici e quella dell’ecorally di regolarità per tutte le alimentazioni alternative, valevoli rispettivamente per l’International FIA E-Rally Regularity Cup 2021 e per il Campionato Italiano ACI-Sport Green Challenge Cup.

Classifiche

Per la parte dedicata al FIA e-Rally primi classificati i francesi Didier Malga e Anne-Valerie Bonnelle del team francese Red Cow Racing su Kia e-Niro ID4, secondi classificati il bulgaro Kalin Dedikov e il ceco Petr Benes del team ceco Phoenix Contact CR, su Hyundai Kona E e terzi classificati l’italiano Guido Guerrini e il polacco Artur Prusak del Team italiano Autotest Motorsport. I punti assegnati con l’ECOdolomitesGT sono validi per l’International FIA E-Rally Regularity Cup 2021.

Dopo la competizione trentina si confermano in testa alla classifica internazionale Eneko Conde Pujana per i piloti e Lorenzo Serrano Gallegos per i co-piloti (navigatori), entrambi spagnoli.

L’organizzazione ha poi conferito l’ECOdolomitesGT – Tesla Club Italy Special Prize, l’ECOdolomitesGT – Ecoverso Special Prize e l’ECOdolomitesGT – EVolution Team Special Prize, su specifiche performance assolute o specificamente energetiche ad alcuni equipaggi.

La parte dell’evento dedicata al Campionato Italiano Green Challenge Cup ha visto ben 3 gare disputate nel corso della tre giorni, tutte valide per il Campionato Italiano ACI-Sport Green Challenge Cup. Sul podio più alto di Gara 1 Michal Zdarsky e Jakub Nabelek su Kia E-Niro 64 kW, team Kia Czech, primi classificati in Gara 2 Carlos Sergnese Mastelli e Josè Luis Rodriguez Perez su Volkswagen ID4 1st, team RPMV, vincono invece Gara 3 Franko Spacapan e Tadej Spacapan su Hyundai Kona E, team Mhale AMD Gorica.

I premi

I premiati hanno ricevuto degli speciali trofei che lo scultore Renzo Zeni ha ricavato dagli alberi abbattuti dalla tempesta Vaia del 2018. Artigianalmente scolpiti nella medesima forma estetica delle dolomiti, rappresentano un omaggio ai luoghi in cui si svolge la manifestazione e un modo per ricordare una locale conseguenza del cambiamento climatico.

Supporters

L’evento è stato realizzato dal Christof RaceBioConcept Team – BioDrive Academy e l’Associazione ECOmove, in collaborazione con Christof Industries, Christof Global Impact, NSP, POP interactive, E-Station, Comune di Primiero San Martino di Castrozza, APT San Martino di Castrozza – PassoRolle – Primiero-Vanoi, Christian Gobber Termoidraulica, Immobiliare Zeta di Primiero e altri numerosi partner, con il patrocinio di Green Way Primiero.

Alimentazioni alternative

Le propulsioni alternative hanno raggiunto quota 10,7% del parco circolante, contro il 9,8% del 2019. Lo hanno evidenziato i dati Aci dell’“Autoritratto 2020”, pubblicazione statistica che fotografa il parco veicolare al 31 dicembre 2020.

Con ECOdolomitesGT – sottolinea Mario Montanucci Pignatelli, coordinatore del CHRISTOF RaceBioConcept Team & BioDrive Academy, co-organizzatore – vogliamo testimoniare la nostra passione per la mobilità sostenibile e promuovere la diffusione dei mezzi alternativi, dimostrando sul campo la loro usabilità quotidiana. Anche su percorsi particolarmente impegnativi come quelli montani durante la stagione invernale tutte le auto in gara hanno garantito ottime performance. Elettriche comprese, che hanno affrontato dislivelli, tempi di percorrenza e di ricarica senza problemi.”

Auto GPL, metano, ibride, elettriche, inride gasolio in Italia dal 2010 al 2020
Auto GPL, metano, ibride, elettriche, inride gasolio in Italia dal 2010 al 2020

Ultima modifica: 1 Dicembre 2021

In questo articolo