Duesenberg J Figoni Sports Torpedo: la vincitrice del Best of Show a Pebble Beach 2022

329 0
329 0

Quaranta preziose e bellissime auto d’epoca, provenienti da diciotto paesi nel mondo, hanno concorso alla prestigiosa carica di Best of Show al Concours d’Elegance di Pebble Beach. Fra queste è stata scelta come regina un’esclusiva e unica Duesenberg J Figoni Sports Torpedo del 1932, di proprietà dell’americano Lee R. Anderson Sr.

Leggi anche: La Runabout della Collezione ASI Bertone incoronata a Pebble Beach

“Questa rara Duesenberg sposa la potenza americana con lo stile europeo” ha affermato la presidente del concorso Sandra Button. L’auto vincitrice, oltre a rappresentare un pezzo di storia del design e delle progettazione automobilistica, è speciale anche per la sua particolare e avvincente storia. Nel corso degli anni, infatti, dopo aver inizialmente partecipato con successo a diverse competizioni, la Duesenberg J Figoni Sports Torpedo è stata smembrata. Il telaio Duesenberg e la carrozzeria firmata dal carrozziere italo francese Giuseppe Figoni, sono stati separati. Il telaio è andato a fare da base per un diverso veicolo per decenni, mentre il telaio è stato utilizzato per un altro modello. Anderson, fortunatamente e con grande pazienza, è riuscito a riunire le parti dopo un lungo e meticoloso processo di ricostruzione e restauro.

Il collezionista ha prestato molta attenzione a ogni singolo dettaglio. È addirittura riuscito a recuperare l’originale albero motore, che si trovava nel powertrain di un’altra auto a Vancouver. La cura e la pazienza di Anderson sono stati premiati: la Duesenberg J Figoni Sports Torpedo del 1932 è tornata, riuscendo a battere a Pebble Beach altre 39 automobili d’epoca altrettanto speciali. L’elenco delle auto candidate al Best of Show del Concours d’Elegance di Pebble Beach includeva infatti gioielli a quattro ruote come ad esempio una Talbot-Lago T150C-SS Figoni & Falaschi Teardrop Coupé del 1937, una Duesenberg J Graber Cabriolet del 1930 e una Talbot-Lago T26 Grand Sport Stabilimenti Farina Cabriolet del 1951.

Ultima modifica: 22 agosto 2022