Carolina Kostner sul ghiaccio alla guida di Suzuki Across ibrida plug-in | VIDEO

2118 0
2118 0

Carolina Kosnter sul ghiaccio, ma su quattro ruote non sui pattini. Dopo cinque ori europei, il titolo mondiale nel 2012 e il bronzo olimpico di Sochi 2014 vinti nel pattinaggio artistico, la campionessa bolzanina ha raccolto la sfida di un test drive su una pista gelata, non con gli usuali pattini, ma al volante di Suzuki ACROSS Plug-in. Su una pista gelata, seguendo i consigli del campione di Rally Renato Travaglia.

Carolina Kostner sul ghiaccio alla guida di Suzuki Across ibrida plug-in

L’insolito test drive di è svolto nella splendida cornice di Courmayeur, in Valle d’Aosta. Nelle immagini, una volta al volante, Carolina Kostner si trasforma da pattinatrice a pilota. Indossando la tuta ignifuga dei rallisti professionisti del Motorsport di Suzuki e seguendo le precise indicazioni di Renato Travaglia, guida su neve e ghiaccio con l’eleganza e la maestria che la distinguono anche quando si esibisce sulle lame.  È un’adrenalina che mi è mancata tanto.”  Ha detto.

Il SUV ibrido che può fare 75 km da elettrico

Suzuki Across è un SUV ibrido plug-in con tre motori. Un 4 cilindri 2.5 con ciclo Atkinson da 185 cv e due unità elettriche. La prima agisce sull’asse anteriore e la seconda su quello posteriore, con potenze nell’ordine di di 182 e 54 cv.

E’ studiata per utilizzare il meno possibile il motore termico. L’unità a benzina trasmette coppia alle ruote solo quando il pilota accelera con decisione. O quando si viaggia a velocità sostenuta. Nelle altre situazioni è disattivata o si avvia solo per ricaricare le batterie.

EV è la modalità in cui l’auto si avvia sempre e nella quale si comporta come una vera e propria vettura elettrica. L’autonomia data dalle batterie, che hanno una capacità totale di 18,1 kWh, è di 98 km su percorso urbano. E di 75 km nel ciclo misto (valori WLTP).

Privo di collegamenti meccanici tra i due assi, il sistema funziona anche con il motore termico spento, grazie all’eventuale attivazione del motore elettrico posteriore. Di norma il 100% della forza motrice è destinato alle ruote anteriori.

In caso di loro perdita di aderenza fino all’80% della coppia può invece essere scaricato a terra dalle ruote posteriori

Leggi anche: Suzuki Across, la prova di QN Motori

Ultima modifica: 16 Marzo 2021

In questo articolo