Le batterie Tesla per rialzare Porto Rico, in ginocchio dopo l’uragano

1798 0
1798 0

Un aiuto alla popolazione di Porto Rico, in ginocchio dopo l’uragano Maria, arriva da Tesla. La società di Elon Musk ha infatti inviato sull’isola le proprie batterie. La situazione sul posto è infatti molto problematica. Nella maggior parte di Porto Rico manca l’elettricità da una settimana dopo le devastazioni del tifone.

Tesla ha inviato centinaia di propri “Powerwall” sull’isola al fine di ripristinare la corrente. Con le batterie sono arrivati anche diversi tecnici, per fare sì che l’installazione sia corretta e il funzionamento perfetto. La situazione è di grande emergenza anche negli ospedali, dove diventa molto difficile curare i pazienti senza elettricità. Inoltre manca da giorni anche l’acqua corrente. Un ulteriore problema perché potrebbero generarsi malattie e infezioni batteriche.

L’uragano Maria si è formato nel Pacifico e ha colpito diverse isole. Porto Rico si è trovata nell’occhio del ciclone, con venti che soffiavano a oltre 320 km/h. I danni sono stati ingenti, fra allagamenti e abitazioni devastate dalla forza del vento. Il conto delle vittime è di 24, ma gli sfollati senza abitazione sono migliaia. Questo per rimanere solo a Porto Rico. Maria ha seminato morte anche nelle altre isole trovate sulla sua strada. In totale 68 fra Dominica, Repubblica Dominicana, Guadalupe, Haiti, Isole Vergini e Stati Uniti.

Ultima modifica: 2 Ottobre 2017