Tagliando auto gpl: quando effettuarlo

22544 0
22544 0

Un veicolo alimentato a gpl può consentire risparmi notevoli, ma soltanto per chi percorre molti chilometri. Il risparmio sul carburante, rispetto alla benzina, ma anche al gasolio consente infatti di ammortizzare la spesa per il tagliando auto gpl.

E’ infatti utile ricordare a chi possiede o pensa di comprare un’auto alimentata anche a gpl, che oltre alla manutenzione ordinaria occorrerà anche la verifica periodica dell’impianto secondario.

Quanto costa un tagliando auto gpl

Mediamente, è stato calcolato, che un tagliando auto gpl ha un costo di tra i 50 e i 100 euro in più rispetto a un veicolo a benzina o anche a diesel. La ragione è nella necessità di verificare soprattutto le valvole di un impianto a gas, che subiscono maggiori sollecitazioni rispetto agli impianti con carburante fresco.

Non verificare periodicamente le condizioni delle valvole, può comportare problemi seri al motore, addirittura può compromettere irrimediabilmente la testata. Sulla tempistica potreste incontrare pareri discordanti. C’è addirittura chi consiglia di effettuare un tagliando auto gpl ogni 5000 chilometri. E’ sicuramente inopportuno da un punto di vista economico.

Verificare l’impianto almeno una volta all’anno e non oltre i 18 mesi è sicuramente salutare. Per il chilometraggio la forbice può essere tra i diecimila e i ventimila chilometri. E’ sicuramente questo l’intervallo da tenere in considerazione per valutare il buono stato di salute delle valvole di aspirazione di un impianto a gas gpl.

Venendo a mancare l’effetto lubrificante, che si riscontra nelle auto a benzina o a gasolio anche per l’utilizzo di oli specifici per il motore, le valvole sono soggette a usura con più facilità.

In cosa consiste un tagliando auto gpl

La manutenzione ordinaria programmata di un auto gpl prevede anche la verifica e sostituzione di tutti i filtri, esattamente come negli altri veicoli, e il test su tutte le parti dell’impianto per scongiurare eventuali perdite.

Molte officine specializzate consigliano, non tanto per ritardare i tempi del tagliando, quanto per mantenere in salute il motore, di percorrere un buon numero di chilometri con l’alimentazione a benzina, proprio per lubrificare il motore.

E’ un’operazione consigliata soprattutto a chi sostiene lunghi tragitti e si concede poche soste. Bisogna anche ricordare che un impianto gpl ha una scadenza precisa per quanto attiene al serbatoio.  Quest’ultimo va infatti rimpiazzato inderogabilmente ogni dieci anni.

La data della prima installazione dovrebbe essere indicata da un tagliando ben visibile. Ed è una delle cose più importanti da controllare quando si acquista un’auto a gpl usata.

Ultima modifica: 16 Gennaio 2019