Suv: caratteristiche, pro e contro

10487 0
10487 0

Dominano il mercato rispetto anche gli altri segmenti e registrano numeri di vendita notevoli: quali sono però i pro e i contro dei Suv?

I Suv (acronimo di Sport Utility Vehicle) da qualche anno e sin dal loro debutto sul mercato hanno via via fatto registrare numeri notevoli di vendita e piano piano sono diventati dei punti fermi nei listini delle case automobilistiche. Hanno saputo unire una serie di caratteristiche tali da far parlare di sé come della tipologia di ‘auto che mancava’, una sorta di ibrido fino a quel momento, in pratica, inesistente.

Sta di fatto che al giorno d’oggi si tratta del segmento di auto in maggiore fermento e non sono solo i dati di vendita a parlare di conferme in questo senso, ma sono i continui restyling delle case costruttrici e le sempre continue versioni aggiornate nelle dotazioni a portare il mercato in una determinata situazione.

Caratteristiche del Suv

Ma quali sono in realtà le caratteristiche di un’auto definita appunto Suv? Andiamo a scoprirne qualcuna.

Lo spirito principe della nascita della categoria è la voglia/necessità di concepire un prototipo di auto che non avesse limiti. Un Suv unisce al suo interno numerose anime differenti facendole convivere in un mix frullato e perfettamente omogeneo.

Un Suv dona immediatamente una sensazione di padronanza della strada, sensazione che si estende in ogni ambito incontrato. Qualche decennio fa esistevano da un lato le auto berline: comode, spaziose e adatte a viaggiare, toccando con mano il piacere di guida in senso stretto; da un altro lato esistevano i fuoristrada, veri e propri mezzi talvolta spartani ai massimi livelli che incarnavano lo spirito avventuriero e la possibilità di poter affrontare percorsi sterrati senza alcuna preoccupazione.

Da un lato le berline in situazioni ‘difficili’ mettevano in evidenza i propri limiti, anche solo una strada colma di fango poteva mettere in seria difficoltà l’auto; da un altro lato un fuoristrada utilizzato a livello cittadino o autostradale non era sicuramente una delle soluzioni più comode.

La ricerca costante di innovazione ha puntato sull’unione delle migliori caratteristiche di queste due tipologie opposte di auto, la comodità delle berline, unita alla forza e imponenza dei fuoristrada ha aperto le porte allo scenario odierno, ovvero quello dei Suv: auto grandi, spaziose, comode che non si fermano innanzi a nessun percorso.

Ed il mercato ha subito risposto in maniera positiva al nuovo corso delle cose e tutt’ora la situazione è quella già evidenziata sopra: un ingente fetta di mercato è di assoluto dominio di questo segmento automobilistico.

Vantaggi

 

Un Suv porta con sé diversi vantaggi. Il primo da elencare potrebbe essere sicuramente la sicurezza di guida. La sempre costante ricerca tecnologica ci parla di dati rassicuranti per questa tipologia di auto riguardo la sicurezza attiva. Sempre più tecnologia votata alla sicurezza di chi sta dentro l’abitacolo ma anche di chi ne sta fuori: un esempio su tutti è il riconoscimento pedonale con frenata di emergenza, in dotazioni su quasi tutti i modelli presenti in commercio.

Tecnologia attiva come sensori di rilevamento stanchezza del conducente ne fanno auto complete e adatte alle lunghe percorrenze, senza distogliere l’occhio dal trend del momento che guarda alla connettività e all’entertainment come terre da esplorare costantemente.

Su qualsiasi Suv in commercio si può far tutto senza staccare le mani dal volante, attraverso l’utilizzo di comandi vocali specifici: l’intrattenimento che stringe la mano alla sicurezza di guida.

Ma non è solo la tecnologia a dominare dentro l’abitacolo di un Suv, la comodità e talvolta anche la lussuosità sono ormai punti fermi dei modelli in commercio, che vogliono offrire un’esperienza di guida nelle lunghe percorrenze invidiabile e comoda.

Le dimensioni imponenti, poi, forniscono una stabilità di guida degna di auto berline di alto livello, che sul mercato hanno ceduto il passo a questo battuto segmento di automobili.

Svantaggi

 

Potrebbe sembrare tutto rose e fiori ma anche i Suv presentano degli svantaggi, talvolta anche notevoli.

Tralasciando eventuali polemiche dovute ad eventuali tasse specifiche per i possessori via via proposte come leggi effettive, guardiamo verso gli svantaggi di tipo pratico di un Suv.

Le dimensioni sono il primo punto attaccabile. Benché possano essere garanzia di una tenuta di strada invidiabile e sullo sterrato possano rappresentare una garanzia (specie l’altezza da terra, più elevata rispetto ad altre tipologie di auto) in città mettono a nudo i propri limiti.

Le città italiane condividono un problema di non facile risoluzione: quello dei parcheggi. Gli spazi dove sostare la propria auto sono talvolta un miraggio bello e buono e possedere un’auto dalle dimensioni generose di certo non aiuta. Su questo fronte vincono sempre le city car, con le loro dimensioni sempre più ridotte e le loro dotazioni sempre più ricche.

Un altro punto a sfavore dei Suv è sicuramente il prezzo. Per quanto il mercato in questo senso sia abbastanza variegato e copra una fascia di prezzo davvero ampia, c’è da mettere in evidenza un lato innegabile: i Suv costano tanto e portano in dono costi di gestione consistenti.

Un ultimo punto a sfavore dei Suv sono i consumi. Malgrado la ricerca e l’innovazione abbiano fatto passi da gigante, i limiti aerodinamici di un Suv sono evidenti e i consumi risultano più elevati di altre auto a parità di cilindrata/potenza.

Perché comprare un Suv

 

Facendo un buon bilancio tra le tesi esposte a favore e contro i Suv, ne emerge una proponibile che può essere condivisa a prescindere da qualsiasi questione automobilistica: il fattore personale.

Le auto vengono acquistate principalmente in base a fattori strettamente personali e poche volte le scelte effettuate sono il frutto di un mero bilancio tra pro e contro.

La vista di un’auto può provocare una sorta di colpo di fulmine, di fronte al quale qualsiasi tesi inerente consumi, dimensioni o versatilità viene ignorata.

Sicuramente ci sono dei dati oggettivi impossibili da evitare, per esempio il fatto che un soggetto possa percorrere indistintamente percorsi cittadini, autostradali e strade sterrate: in questo caso al giorno d’oggi l’acquisto di un Suv si rivela una delle scelte migliori.

Le case automobilistiche, poi, stanno lavorando tanto sulle dimensioni, proponendo sempre più nuove versioni ‘compatte’ allo scopo di dare una connotazione più cittadina a queste auto.

Ultima modifica: 25 Luglio 2017