Stucco carrozzeria: come si usa e costi

23983 0
23983 0

Stucco carrozzeria, uno di quei prodotti che non si vorrebbero mai usare, poiché ricorrervi vorrebbe dire aver provocato dei danni alla propria automobile. Non preoccupatevi, però: anche qualora l’ammaccatura fosse estesa a tutta la portiera, sarà possibile eliminarla utilizzando una delle paste apposite facilmente trovabili in commercio. Nel caso in cui l’automobile riporti dei semplici graffi, non occorrerà neanche stuccare, bensì solamente acquistare una pasta specifica in grado di eliminare le imperfezioni. Nel caso, invece, vi siano delle vere e proprie ammaccature, prima di stuccare bisognerà ‘raddrizzare’ la parte dell’automobile interessata dal danno. Come? Con una procedura chiamata ‘ribattitura‘, effettuata mediante un’apposita leva.

Utilizzare lo stucco carrozzeria

Se l’automobile sulla carrozzeria presenta soltanto graffi e rigature, che possono anche comparire qualora non sia sia notato un muretto basso e questo ha ‘strisciato’ il veicolo, portandosi via la vernice, bisognerà stuccare in grado in caso di graffio profondo o utilizzare una pasta in caso di graffio superficiale. I prodotti in commercio sono indicati a levigare gli strati di vernice deteriorati a causa del tempo, oppure ottimi per eliminare i segni di corrosione, spesso causati dagli escrementi degli uccelli o da resine saline. Rechiamoci in un negozio specializzato ed acquistiamo, dunque, dello stucco carrozzeria, della carta vetrata e della pasta abrasiva auto-lucidante.

Ci si dovrà procurare, quindi, un panno pulito ed un prodotto detergente. Si parte pulendo per bene la parte interessata dalla riparazione. Dopo averla pulita, preparare lo stucco carrozzeria: ne prendiamo un po’ e lo mettiamo in un contenitore; vi si aggiunge il reagente, ovviamente nelle dosi indicate dalle istruzioni, e mescoliamo. A quel punto, si stende accuratamente lo stucco carrozzeria sull’ammaccatura, di modo che ricopra per bene la parte. Lo si lascia asciugare e, una volta che si è asciugato, si passa la carta vetrata fine su tutta la superficie, livellandola per renderla liscia. Fatto ciò, sulla parte interessata si applica la pasta abrasiva (o il polish), che rende la superficie ancora più lucida e livellata. Finito questo procedimento, verniciare il tutto con l’utilizzo di una vernice spray dello stesso colore della carrozzeria della nostra automobile.

Costi

Non sono particolarmente elevati: lo stucco carrozzeria è reperibile in commercio facilmente, e la cifra per il suo acquisto oscilla tra i 5 ed i 10 euro. Anche per la vernice spray siamo più o meno su quel budget: unica difficoltà, potrebbe non essere facile trovarla del medesimo colore del nostro veicolo.

Ultima modifica: 29 giugno 2017