Ritiro patente per guida con cellulare: è possibile?

1019 0
1019 0

Uno dei comportamenti più rischiosi quando di è al voltante – secondo forse solo allo stato di ebrezza e all’assunzione di sostanze stupefacenti – è l’utilizzo del cellulare. Infatti, cronaca e statistiche riportano la distrazione causata dal cellulare come una delle principali cause di sinistri. Il Codice della Strada detta norma anche su questo pericoloso comportamento. Il ritiro patente per guida con cellulare è realmente possibile?

Smartphone alla guida, utilizzare con cautela

Non si può asserire che l’utilizzo del cellulare alla guida sia de tutto proibito, perché si rischierebbe di dare una informazione sbagliata. L’utilizzo del cellulare, anche nel nuovo Codice della Strada, è possibile se lo si utilizza con il viva voce o l’auricolare.

Pertanto, se le mani sono libere e ben ferme sul volante, qualche telefonata può essere fatta.

Nel dettagli, però, da un punto di vista strettamente normativo, gli apparecchi radiotelefonici potrebbero essere utilizzati, in auto, sono dalle forze armate. Pertanto, tra le specifiche dell’utilizzo dello smartphone durante la guida, vi è un’ulteriore condizione: le capacità uditive dell’automobilista non devono essere in alcun modo interdette.

Naturalmente, se non si è dotati di strumentazione tecnologica particolarmente all’avanguardia, sono assialmente vietati gli sms. Possono essere inviati solo se l’auto è in grado di riceverne in dettato perché, come ricordato, le mani devono essere sempre libere.

Ritiro della patente per guida con cellulare: è così

Chiariamo subito che se si viene sorpresi dalle forze dell’ordine a guidare con il cellulare, la patente non verrà immediatamente ritirata. Prima di arrivare a questo infatti, ci sono altre sanzioni.

Però, se si viene sorpresi al telefono in un secondo momento, dopo cioè che si è già stati fermati e multati. Questo perché si stava utilizzando il cellulare, allora il ritiro della patente diventa possibile.

Quindi, se la prima volta si rischia una sanzione amministrativa che va da 161 a 647 euro. A dirlo è il Nuovo Codice della Strada, precisamente all’art. 173. La sospensione della patente arriva se si viene fermati ancora una volta nel corso dei due anni successivi al primo fermo.

In questi casi, la sospensione della patente di guida può andare da un mese a 3. Dunque, non vale la pena rischiare.

Ultima modifica: 11 Febbraio 2020