Pulizia degli iniettori: 5 cose da non fare

17015 0
17015 0

L’iniettore è quella componente meccanica che serve a fare passare la quantità giusta di carburante, qualunque esso sia. Si capisce fin da subito che è una funzionalità molto importante che rende l’iniettore un componente tra i più conosciuti. Oltre a questo va anche detto che, essendo parti molto sollecitate, è necessaria un’adeguata manutenzione che tenga persino conto di ciò che è opportuno fare e ciò che invece bisognerebbe evitare. Proprio su quest’ultimo aspetto concentreremo la nostra attenzione così da chiarire eventuali dubbi e favorire una corretta manutenzione. Va però ricordato che qualsiasi tipo di intervento deve essere programmato per tempo e non vanno trascurati i piccoli segnali che il veicolo spesso ci consente di avvertire. Affidarsi a mano esperte è sempre la miglior cosa da fare, ma si può anche procedere in autonomia.

Perché pulire gli iniettori

Fare la pulizia di quest’importante componente può risultare fondamentale per tutta una serie di motivi. Intanto perché così si evita un consumo eccessivo di carburante che viceversa potrebbe esserci. Anche da un punto di vista ambientale mantenere puliti gli iniettori significa limitare le emissioni di gas nell’atmosfera. Più in generale avere quest’accortezza periodica significa mantenere più efficiente il mezzo.

Quali errori da evitare.

Non c’è dubbio che il primo errore da non commettere è quella si trascurare questo tipo di manutenzione. E’ quindi fondamentale programmare almeno ad ogni tagliando la verifica degli iniettori così eventualmente da procedere all’intervento di pulizia.

Altro errore che spesso si commette è quello di utilizzare prodotti e materiali che non sono particolarmente adeguati a questo tipo di operazione e di meccanica.

Bisogna poi evitare di allungare, sempre per la pulizia, un carburante con un altro. La miscela di più carburanti, per esempio benzina e gasolio, non solo non è opportuna, quanto può arrecare danno agli stessi iniettori riducendone la funzionalità. Un altro errore assolutamente da non commettere è di non manutentare il filtro. In questo caso il rischio è di danneggiare gli iniettori prima del chilometraggio solito.

A proposito di pulizia, sembrerà strano, ma persino una pulizia troppo invasiva degli iniettori può essere dannosa. E’ necessario quindi pulire gli iniettori quando si sono percorsi determinati chilometri. Magari far coincidere il controllo degli iniettori con il tagliando generale non sarebbe male.

Poi non trascurare il mezzo. Che si tratti di iniettori o di altri componenti il veicolo deve essere efficiente al massimo.

Ultima modifica: 21 Aprile 2017