Pneumatici e cerchioni: come prendersene cura

410 0
410 0

Tenere curata la nostra automobile è un insieme di accortezze dedicate anche agli pneumatici e ai cerchioni. La carrozzeria è ciò che risalta subito agli occhi, ma non possiamo trascurare altre componenti che denotano, se manutenute, l’attenzione al nostro veicolo. Vediamo ad esempio come prendersi cura di pneumatici e cerchioni.

Come si puliscono i cerchioni

La pulizia va effettuata con i cerchi freddi per evitare la comparsa di macchie, e possibilmente all’ombra. L’ideale sarebbe smontare i cerchioni prima di lavarli, ma è oggettivamente poco praticabile. Il primo step è un risciacquo del cerchione per rimuovere la sporcizia. Potete utilizzare semplicemente una manichetta dell’acqua, meglio ancora se avete un’idropulitrice. Successivamente si lavano i cerchioni con una spugna bagnata.

Dopo aver effettuato queste prime operazioni base si può passare all’utilizzo di un prodotto specifico per la pulizia dei cerchioni. Vanno seguite le istruzioni riportate sulla confezione per la giusta miscela tra l’acqua e il detergente. Con una spugna lo si distribuisce su tutta la superficie stando attenti a entrare negli spazi meno in vista. Si lascia agire per una decina di minuti e infine con la manichetta dell’acqua va effettuato un abbondante risciacquo.

Importante poi asciugare i cerchi con un panno in microfibra o una pelle di daino. Sareste apposto così, ma se vi piace vedere brillare i vostri cerchi in lega potrete applicare uno strato di cera protettiva sulla superficie. In commercio si trovano prodotti davvero efficaci. Ne basta una piccola quantità da spandere con movimenti circolari. Con un panno in microfibra potrete eliminare la cera, dopo qualche minuto. Infine con un altro panno dello stesso materiale passate per lucidare.

Di seguito alcuni consigli utili: non utilizzare lana d’acciaio, detergente per metalli o altri prodotti suscettibili di rigare i cerchioni; non utilizzare il polish sui cerchi in lega dipinti con vernice opaca, né il polish chrome o altri detergenti per vernici cromate; evitate i getti di pressione superiore a 1 bar.

Come pulire gli pneumatici?

Per quanto riguarda gli pneumatici, prendersene cura non è affatto superfluo. Non basta montarli e attendere che si raggiunga il chilometraggio previsto per la sostituzione. I pneumatici vanno tenuti sotto osservazione costante perché possono andare incontro a deterioramenti, specie nelle località più esposte a escursioni termiche o con presenza di salsedine.

Mediamente è consigliabile far verificare lo stato delle coperture dal vostro gommista di fiducia almeno ogni 10.000 chilometri. Gli basterà un’occhiata e pochi minuti per essere tranquilli. È poi fondamentale assicurarne la corretta custodia, qualora utilizzaste coperture termiche che nei mesi più caldi vanno sostituite. Altrettanto vale per quelle “slick” che devono trovare il giusto rifugio nella stagione invernale. Chiedete al vostro gommista se esegue tale servizio, oppure mettetele in garage al riparo da luce e correnti atmosferiche, all’interno delle apposite custodie termiche. In mancanza, vanno benissimo vecchie coperte di lana.

Ultima modifica: 19 marzo 2022