Parabrezza ghiacciato: guida pratica per sbrinarlo

1782 0
1782 0

Nel caso in cui ci si trovi davanti ad un parabrezza ghiacciato, ci sono diverse manovre da poter metter in atto per risolvere il problema.

Nelle zone soggette a climi particolarmente freddi, come la zona alpina, è abbastanza comune entrare in contatto col problema del parabrezza ghiacciato durante la stagione invernale. Non c’è da preoccuparsi: questo problema è di facile soluzione e presenta la possibilità di poter essere risolto facilmente utilizzando diverse metodologie.

Sbrinare con acqua

 

L’acqua rappresenta una delle più classiche soluzioni al problema del parabrezza ghiacciato. Una bacinella colma di acqua calda o bollente faranno sciogliere lo strato di brina o ghiaccio al contatto, risolvendo così immediatamente il problema, permettendo una pronta ripartenza.

Tuttavia, se lo strato è abbastanza sottile, l’utilizzo di una pompa da giardino può aiutare notevolmente a risolvere il problema in poco tempo. Se poi si ha a disposizione un’idropulitrice, la forza generata dalla pressione sarà un mezzo ancora più efficace nella risoluzione del problema.

Liquido anti ghiaccio

 

Si tratta di un prodotto chimico che possiede una doppia funzione: quella di poter essere utilizzato ‘a vivo’ direttamente sullo strato di ghiaccio allo scopo di scioglierlo facilmente, sia quella di poter essere utilizzato al posto del normale liquido lavavetri presente nella vaschetta sotto al cofano.

Nel caso in cui si voglia inserire in vaschetta il liquido è consigliabile un utilizzo miscelato e non puro, la sua efficacia è elevata e il suo continuo utilizzo a lungo andare può danneggiare la verniciature dell’auto o creare piccole corrosioni se a contatto con parti esposte. Come trattamento d’urto invece, il suo utilizzo puro rappresenta una soluzione pratica al problema del ghiaccio formatosi sul parabrezza.

Metodo della carta di credito

 

Un metodo abbastanza pratico e di facile messa in opera consiste nel raschiare lo strato formatosi con una carta di credito o tessera magnetica generica. Si tratta di un metodo facile e efficace, ma che può portare graffi sulla superficie se approntato in maniera troppo incisiva. In tale senso esistono in commercio delle palettine apposite dotate di uno strato gommato che asservono alla stessa funzione, permettendo però di elevare il grado di sicurezza dei vetri.

Un buon metodo rimane in ogni caso quello della prevenzione: optare per un telone copri auto nel caso in cui il problema del ghiaccio si verifichi in maniera frequente è una soluzione economica e notevolmente efficace. La temperatura sotto al telone eviterà formazioni di ghiaccio o brina e risolverà in maniera tempestiva il problema direttamente alla radice.

Ultima modifica: 18 Gennaio 2018