Noleggio auto estero: cosa sapere

5076 0
5076 0

Noleggiare un’auto all’estero ci può permettere una notevole mobilità ma sono diverse le cose da sapere prima di imbarcarsi in quest’avventura.

Prendere a noleggio un’auto per potersi spostare facilmente e comodamente in un paese estero è un’operazione assolutamente fattibile, ma che necessita di un minimo di conoscenza per non incappare in spese e problemi di vario tipo che possono facilmente presentarsi. Poche e semplici regole possono aiutare chi si appresta per la prima volta al noleggio o rinfrescare la memoria di chi già ha noleggiato in passato.

Noleggiare un’auto in un paese estero non ha grandi differenze dal noleggiarla nel proprio paese di appartenenza, fermo restando il fatto che la patente italiana è valida solo all’interno dei paesi membri della Comunità Europea.

E qui scatta il primo errore, si pensa che si possa noleggiare un’auto in un paese extraeuropeo e poterla guidare, in questo caso il noleggio avviene con conducente. Ci vogliono dei documenti speciali per far sì che si possa guidare all’estero un’auto noleggiata, quindi attenzione ai permessi se si è diretti fuori dalla CE.

Elemento essenziale per un noleggio all’estero (come anche per un noleggio italiano) è la carta di credito. Senza quella non potrete ottenere un’auto a noleggio, neppure pagando tutto in contanti. Ci sono molti soggetti che non posseggono neppure un conto corrente bancario, di conseguenza come può essere risolto il problema? Se i genitori ne posseggono uno è possibile ‘appoggiare’ una carta di credito su quello. La nuova carta deve essere necessariamente intestata a chi noleggia che sarà pure il guidatore dell’auto. Se si ha la necessità di guidare in due, il secondo conducente deve possedere i requisiti di guida necessari e si deve sostenere un costo accessorio.

Nel noleggio si paga tutto. Partiamo dal fatto che l’auto viene consegnata col serbatoio pieno e tale deve essere riconsegnata, la parte eventualmente mancante verrà intesa come costo da sostenere.

All’atto della ritiro dell’auto è previsto un costo di cauzione, una cifra che varia a seconda dei giorni di noleggio che viene ‘congelata’ dalla carta come eventuale rimborso per danni causati.

Importante è controllare lo stato dell’auto prima del ritiro, se non ci si accorge di qualche ammaccatura o difetto dell’auto, all’atto della consegna lo stesso potrebbe essere considerato come danno provocato da chi ha noleggiato.

Rispettare data e ora della consegna è molto importante, un eventuale ritardo può essere considerato dalle compagnie come costo aggiuntivo.

Cosa non meno importante è conoscere il limite di spesa della propria carta di credito, deve essere abbondantemente superiore alla cifra congelata e in linea con le proprie esigenze di viaggio.

Ultima modifica: 24 Agosto 2017