Moto E: caratteristiche moto e formula del campionato

8938 0
8938 0

Una data precisa non c’è ancora ma il campionato di Moto E dovrebbe cominciare a luglio prossimo. L’avvio è slittato a causa di un incendio a marzo scorso sul circuito di Jerez, e nel rogo tutte le moto sono andate distrutte.

Moto E, il rinvio dopo il rogo di Jerez

C’è un’attesa spasmodica per una novità, l’elettrico in pista, che ha già conquistato le sfide tra auto monoposto con la Formula E. Il 2019 è comunque l’anno del debutto per la FIM Enel Moto E World Cup.

Per ora le tappe previste sono cinque in Europa e si svolgeranno di domenica con warm-up e gare di Moto GP. 18 i piloti in gara con sette team che si contenderanno il titolo mondiale in una nuova specialità delle due ruote.

Come la Formula E, la Moto E porterà in pista motociclette esclusivamente elettriche. Sperimentazione, innovazione e competitività sono le parole d’orine della World Cup sponsorizzata da Enel e sviluppata, sotto l’aspetto tecnologico, da Energica EgoGP. Le moto, testata già nel corso del 2018 hanno prestazioni di tutto rispetto per chi è abituato al MotoGP e alle emozioni forti. I motori hanno un sincrono a magneti permanenti che viene raffreddato a olio.

La potenza massima arriva a 110 chilowatt, per 147 cavalli. Numeri che permettono di arrivare a una velocità massima di 250 chilometri orari, con la possibilità di accelerazione che passa da 0 a 100 chilometri orari in 3 secondi. niente cambio, niente frizione, ma il sistema ride by wire gestisce la coppia motore in fase di accelerazione e decelerazione.

Moto E, un campionato all’insegna dell’innovazione tecnologica

Il campionato Moto E prevede un sistema di smart charging per le ricariche rapide di energia verde. E’ un campionato all’insegna della sostenibilità, come si fa anche in Formula E.

Enel ha infatti previsto un sistema di ricarica a batteria mobile che permetterà di rimettere in pista la EgoGp in poco meno di una trentina di minuti. Nella nuova specialità sportiva full electric sono previste infrastrutture ad alto contenuto di innovazione tecnologica, grazie al contributo di Electro Mobility Management di Enel.

Una piattaforma studiata per l’aggregazione di impianti di accumulo energetica sarà invece sviluppata da JuiceNet in collaborazione con EMotorWerks. Tutti nomi che gli appassionati di moto attenti alle novità introdotte dall’elettrico ben conoscono.

Sono tutti brand che stanno dominando negli Auto show 2018 e 2019. Formula E e Moto E rappresentano il loro banco di prova più interessante.

 

 

Ultima modifica: 10 Aprile 2019