Luci di posizione: quali sono e di che colore sono

126510 0
126510 0

Ognuna di queste, infatti, va accesa in determinati momenti e possono essere solo di un colore specifico, stabilito per legge. Quindi è assolutamente vietato tentare di modificare una luce per un fattore di gusto estetico. Si rischiano serie sanzioni.

Le luci

Su un veicolo è possibile avviare una luce abbagliante, anabbagliante, di sosta, di posizione, della targa, indicatore di direzione, fendinebbia e catadiottri.

Le luci di posizione devono essere accese quando il proprio veicolo è fermo. Il termine infatti sta ad indicare che questi segnali permettono agli altri conducenti di poter vedere chiaramente un auto ferma, in particolari condizioni. Per questa ragione le luci di posizionamento vanno accese nel lasso di tempo che va dalla mezz’ora successiva al tramonto a quella precedente all’alba.

Durante le ore notturne non è necessario accenderle qualora l’auto si trovi in un parcheggio oppure nei pressi di pubblica illuminazione. Durante la marcia invece bisogna accenderla con anabbaglianti, abbaglianti o fendinebbia. Non vanno, in questo caso, mai adoperate da sole.

Le luci di posizione si trovano sul lato anteriore della vettura, su quello posteriore e sui fianchi. Le prime devono essere di colore giallo o bianco mentre le seconde arancioni. Le luci di posizione poste sul retro devono essere di colore rosso. Qualsiasi altro colore è assolutamente vietato.

Il punto è che si tratta di una codificazione e come tale deve essere riconosciuta da tutti. Modificare qualsiasi luce della vettura significa impedire agli altri di riconoscere un segnale, spesso fondamentale.

Per questa ragione il proiettore abbagliante deve essere bianco o giallo, la luce di stop invece è indicata col color rosso. Giallo e bianco segnalano anche i fari anabbaglianti. Il proiettore di retromarcia è di color bianco e lo stesso vale per la luce della targa.

Frecce e quattro frecce sono invece arancioni. Il retronebbia è un dispositivo che può essere sia doppio che singolo. In entrambi i casi il colore è sempre lo stesso ed è un rosso vivo acceso. Il fendinebbia invece è arancione.

Le luci di parcheggio si trovano sia sul lato anteriore che su quello posteriore del veicolo. Nel primo caso si presentano con un color bianco, nel secondo devono invece essere rosse.

Infine abbiamo la luce di marcia diurna. Questo dispositivo deve emettere sempre una luce bianca.

Ultima modifica: 20 Marzo 2017