Lavaggio interni auto, tutto quello che devi sapere

1751 0
1751 0

La nostra automobile è sempre di più casa, ufficio, sala giochi: trascorriamo tante ore all’interno della nostra vettura a volte per viaggi continuati e quotidiani, altre per le trasferte che ci portano in vacanza con la nostra famiglia. Ma di fatto l’auto viene “vissuta”: e come si subiscono urti, graffi, ammaccature sulla carrozzeria, a volte ad avere bisogno di un intervento professionale è la parte degli interni.

Tessuti e interni sporchi: la macchia non è pericolosa come i germi

Non bisognerebbe mai farlo ma a volte succede di mangiare alla guida: un panino, un trancio di pizza, una mela. Quasi sempre qualcosa finirà sui sedili: i nostri ragazzi, soprattutto quelli piccoli, sui sedili posteriori rovesciano qualsiasi cosa e macchiano i sedili.

Per non parlare dei nostri migliori amici: adoriamo i nostri cani e li vogliamo sempre con noi. Ma quando perdono il pelo chissà perché finisce quasi sempre in macchina. La soluzione è semplice: occorre intervenire con un lavaggio degli interni.

Fate questo semplice esercizio: entrate in macchina facendo attenzione all’odore che si respira al suo interno. È chiaro: i fumatori faranno fatica a percepire altro che non sia l’odore del tabacco che si è depositato sui sedili ma lo sporco che si deposita genera muffe e batteri. E cattivo odore. Il cattivo odore è fastidioso: ma germi e batteri fanno male.

Acqua e sapone per pulire tessuti e sedili: attenzione alla pelle

Lavare gli interni di un auto è un’operazione relativamente semplice che si può anche effettuare in autonomia: ma con qualche cautela. Basta poco, il prodotto sbagliato o troppa energia, per rovinare irrimediabilmente il sedile soprattutto se è in pelle: occorre un semplice sapone neutro da diluire nell’acqua o una crema adatta ai sedili pregiati.

Dare una pulita sommaria ai sedili, al pianale e al cruscotto non basta se si fuma o se la macchina ospita sempre tante persone. È opportuna una bella spazzolata anche alla tappezzeria del tetto e poi bisogna dedicare la massima attenzione ai tappetini. Molti sono quelli che hanno due set di tappetini: quando uno si sporca viene tolto, sostituito e pulito.

Se si vuole effettuare la stessa operazione con i coprisedili, ormai ne esistono di diversi tipi con costi anche abbastanza contenuti, si avrà sempre la sicurezza di vivere all’interno della propria macchina un’ambiente pulito se non addirittura gradevole.

Attenzione a utilizzare solventi o spray soprattutto nella zona del cruscotto dove si corre il rischio di danneggiare la strumentazione elettronica della plancia o di opacizzare lo schermo del display. Una cosa è certa: se vedessimo al microscopio dove ci sediamo e quello che respiriamo forse non avremmo più il coraggio di entrare nella nostra macchina.

Ultima modifica: 9 Maggio 2019