Incidente senza feriti: cosa sapere

53 0
53 0

Al giorno d’oggi, vista la grande quantità di persone e mezzi di trasporto che circolano su strada, l’incidente è all’ordine del giorno. Quando, fortunatamente, il sinistro stradale è senza feriti, quindi causa danni solo alle cose materiali; è bene che i soggetti coinvolti sappiano come comportarsi e seguano procedure specifiche per salvaguardare i propri diritti, agendo in totale sicurezza. Scopriamo insieme cosa fare in caso di incidenti senza feriti.

Incidente senza feriti: come comportarsi subito dopo il sinistro

In caso di incidente stradale senza feriti, dopo essersi assicurati che tutte le persone coinvolte stiano bene, la prima cosa da fare è preoccuparsi della strada, adottando alcuni accorgimenti che tutelino l’incolumità di tutti quei soggetti che, circolando sulla carreggiata, potrebbero imbattersi nei veicoli danneggiati.

Quando, infatti, i mezzi tamponati rappresentano un pericolo o un intralcio al traffico, è fondamentale spostarli sul lato destro della carreggiata (facendosi eventualmente aiutare dal soccorso stradale o dalle forze dell’ordine). Prima di procedere converrebbe, se possibile, scattare delle immagini. Inoltre, affinché questa operazione possa svolgersi in totale sicurezza, è doveroso indossare un giubbotto catarifrangente, azionare le luci di emergenza e posizionare a debita distanza (almeno 50 metri) il segnale mobile triangolare di pericolo.

Peraltro, se il punto della strada in cui è avvenuto l’incidente è buio conviene munirsi di una torcia per avvertire chi sopraggiunge del pericolo. Quando, invece, i veicoli non creano intralcio alla circolazione è opportuno evitare di spostarli, poiché la loro posizione potrebbe essere determinante in caso di contestazioni future.

Incidente senza feriti e risarcimento dei danni: le procedure da seguire

Dopo aver seguito tutti gli accorgimenti sopra citati, è possibile gestire l’incidente senza feriti dal punto di vista assicurativo col fine di ottenere un risarcimento per i danni materiali riportati. Se tra le parti coinvolte nel sinistro c’è un discreto accordo sulla dinamica, allora non è necessario rivolgersi alle forze dell’ordine (viceversa, bisognerà contattarli).

Nel caso in cui i veicoli incidentati siano due basterà, infatti, compilare il modulo blu di constatazione amichevole, noto anche come CID (Convenzione di indennizzo diretta), indicando alcuni dati: generalità del proprietario e del conducente (se son due persone diverse), modello e targa del veicolo ed estremi della polizza. Tramite questa procedura il risarcimento dei danni sarà più veloce.

Nel caso in cui i veicoli coinvolti siano più di due, allora sarà necessario chiedere il risarcimento alla compagnia del responsabile del sinistro. Come ultimo step, sarà fondamentale presentare la denuncia dell’incidente al proprio assicuratore entro 3 giorni da quando è avvenuto, tramite lettera raccomandata A/R. Nella denuncia per incidente senza feriti andranno inseriti sia i propri dati che quelli del conducente dell’altro veicolo, nonché le dichiarazioni degli eventuali testimoni.

Ultima modifica: 14 Gennaio 2023