Goobony, la guida per viaggiare sicuri in camper: 10 consigli

1155 0
1155 0

Il turismo all’aria aperta si conferma uno dei settori più attivi anche per il 2022, così come pure il trend Van Life continua inarrestabile con la sua crescita.

Goboony, in particolare in Italia, ha registrato una crescita delle prenotazioni per il mese di aprile a tripla cifra (+477%) rispetto allo stesso periodo nel 2021, a conferma di quanto il trend stia crescendo anche nel Belpaese. Complice la pandemia, le persone si sono avvicinate a un concetto di turismo più esperienziale, a contatto con la natura e più consapevole. Negli ultimi tempi, il mondo dell’outdoor è diventato trendy, facile e alla portata di tutti.

Per godersi le vacanze in totale tranquillità è bene però partire preparati e tenere a mente una serie di informazioni importanti in tema di sicurezza stradale. Per questo motivo, Goboony – la piattaforma di camper sharing n.1 in Europa – propone una guida pratica con consigli e raccomandazioni utili da seguire per viaggiare sempre sicuri in camper.

10 consigli 
Ad una prima impressione, guidare un camper può sembrare più impegnativo rispetto a una normale autovettura, soprattutto per chi è alle prime armi. Adottando uno stile di guida tranquillo e tenendo a mente qualche piccolo accorgimento è più facile di quanto si possa immaginare.

  1. Verificare la licenza necessaria –Fin dal momento della prenotazione del veicolo, è bene avere chiaro la tipologia di camper che si intende noleggiare. La normativa prevede che per i veicoli entro le 3,5 tonnellate è sufficiente avere la patente B, la stessa dell’auto. Per veicoli di massa superiore, è necessario avere (o conseguire) la patente C. Per evitare sanzioni piuttosto salate, è sempre bene verificare in anticipo la licenza necessaria per guidare il veicolo noleggiato.
  2. Memorizzare le misure (altezza, larghezza, lunghezza e peso) – Ancor prima di mettere in moto il camper, è bene memorizzare tutte le misure del veicolo. Un camper è più alto, più lungo e più largo di una normale autovettura per cui, in caso di strade più strette o di ponti, è fondamentale essere certi di riuscire a passare tranquillamente e non ostruire il passaggio. Oltre a provocare danni al veicolo, incastrarsi in una strettoia rischierebbe di rovinare le tanto agognate vacanze. Da non sottovalutare poi l’Importanza di conoscere il peso a vuoto del camper e quello autorizzato. Prima di partire sarebbe bene quindi pesare il veicolo carico, passeggeri compresi. Un eventuale sovraccarico potrebbe costare caro in caso di controllo da parte delle forze dell’ordine.
  3. Familiarizzare con il veicolo –  Se è la prima volta al volante di un camper o di un van, occorre concentrarsi sulla posizione di guida e sistemarla secondo statura e corporatura. La prima cosa che si nota è la seduta più rialzata rispetto a quella di un’auto: ciò permette di avere una maggiore visibilità. La seconda differenza è la maggiore grandezza degli specchietti esterni: indispensabili durante la guida e, in particolare, durante tutte le manovre, retromarcia inclusa. Per riuscire a vedere come si posiziona il veicolo sulla strada, è utile posizionare lo specchietto in modo tale da vedere un quarto del veicolo stesso. Un altro step utile da seguire prima di partire è capire come funzionano tutte le attrezzature presenti a bordo (fari, climatizzatore, cruise control, drenaggio dell’acqua, apertura della valvola del gas…)
  4. Adottare uno stile di guida idoneo – Esercitarsi è la chiave: prima di partire, fare un giro di prova potrebbe essere utile, testando in questo modo ad esempio il comportamento in frenata e la tenuta in curva. Data la larghezza del veicolo, è bene tener presente che le curve e le rotonde devono essere ben calibrate e prese a una velocità adeguata e che il peso elevato del veicolo richiede un maggiore spazio di frenata. Viste le dimensioni è consigliabile controllare spesso se si è entro le linee della strada e mantenere una velocità moderata, in questo modo si risparmia anche il carburante. Prudenza anche in fase di sorpasso: rispetto all’auto, l’accelerazione di un camper è nettamente inferiore, per cui le manovre di sorpasso richiedono una distanza e un tempo maggiore. Per i parcheggi o le manovre più complesse, inclusa la retromarcia, il gioco di squadra può fare la differenza: avere qualcuno che possa dare istruzioni al guidatore in fase di manovra o di parcheggio può rivelarsi estremamente utile. Infine, pianificare l’itinerario prima della partenza può essere una soluzione intelligente per evitare di smarrirsi o di dover eseguire manovre potenzialmente pericolose.
  5. 5. Tenere le cinture allacciate sempre durante la marcia –  La cintura di sicurezza è fondamentale, oltre che obbligatoria. Il rischio e pericolo in caso di incidente è altissimo. Tutti i passeggeri, infatti, devono allacciare le cinture di sicurezza anche se seduti nella parte posteriore del camper. Come in auto, i bambini devono sempre viaggiare seduti su seggiolini idonei al loro peso, fin dal loro primo viaggio e fino a quando non raggiungono l’altezza di 1,50 metri e il peso di 36 kg. In caso di viaggi con bambini, occorre prestare attenzione, perché sono pochi i camper equipaggiati di sistema Isofix sui sedili anteriori o posteriori. In caso di assenza, bisogna assicurarsi che il seggiolino possa essere allacciato con una cintura di sicurezza e se il camper ha le cinture di sicurezza 3 punti.
  6. 6. Fare un controllo del veicolo prima della partenza –  Tutti i camper della piattaforma Goboony sono controllati accuratamente dal proprietario prima della consegna al viaggiatore. In ogni caso, però, è consigliabile controllare che tutto sia perfettamente in ordine e funzionante prima della partenza per non incappare in spiacevoli contrattempi. Come per tutti i veicoli, è utile controllare gli pneumatici: la pressione delle gomme ha effetti sui consumi di carburante oltre che sulla maneggevolezza del mezzo, e di conseguenza anche sulla sicurezza. Verificare che i documenti e il kit di emergenza siano a portata di mano in caso di necessità. Per un confort di guida ottimale, occorre assicurarsi che i tergicristalli puliscano bene senza lasciare residui e che il parabrezza sia perfettamente integro. Basilare per la sicurezza, accertarsi sempre che tutte le luci – fari, stop, frecce – funzionino al 100%, per evitare multe indesiderate, e tenere sotto controllo il livello dell’olio per evitare danni al motore.
  7. Caricare il camper in modo corretto – Per viaggiare in sicurezza, ogni cosa all’interno del camper deve essere riposta con attenzione e cura. Prima di partire, sarebbe bene quindi controllare che tutti gli oggetti siano bloccati, senza possibilità di cadere o scivolare in caso di brusche frenate o curve strette. Non solo i bagagli, ma tutti gli oggetti devono essere riposti in modo corretto: bottiglie, stoviglie o piccoli accessori possono essere pericolosi in caso di incidente o tamponamento. In linea di massima, è consigliabile posizionare gli oggetti pesanti in basso e quelli leggeri in alto, in modo da abbassare il baricentro e stabilizzare il veicolo.
  8. 8. Concedersi delle pause durante il viaggio –  Non è saggio guidare senza sosta per lunghi tratti per raggiungere la destinazione il prima possibile, soprattutto in camper. Guidare in caso di stanchezza è pericoloso per se stessi e per gli altri. Fermarsi di frequente, mantenersi idratati e darsi il cambio alla guida sono le mosse giuste per godersi il viaggio senza inutile stress e senza correre rischi.
  9. Non camminare nel camper durante la marcia – Tutti i passeggeri devono rimanere sempre seduti al proprio posto durante la marcia, con le cinture
    allacciate. Anche eventuali cani o gatti devono essere messi in sicurezza a bordo. Assolutamente vietato alzarsi e passeggiare nel camper mentre è in movimento. In caso di necessità, per andare in bagno ad esempio, è sempre necessario accostarsi in una banchina di sosta idonea e fermare il veicolo.
  10. Godersi il viaggio! – Ultimo consiglio: godersi il viaggio! È pur vero che la destinazione delle vacanze è importante, ma è il viaggio a contare davvero, soprattutto in camper. Seguendo questi consigli, sarà possibile guidare rilassato e in sicurezza verso la prossima destinazione.

Ultima modifica: 10 maggio 2022

In questo articolo