Cric: come usarlo in sicurezza in autostrada

1973 0
1973 0

Può capitare a chiunque prima o poi. Si sta andando in autostrada e a un tratto si sentono gli inconfondibili segnali: uno strappo, la macchina che pende da un lato ed ecco che una ruota si è forata. Può succedere per molti motivi, un sasso, una scheggia o più banalmente l’usura delle gomme. Comunque sia andata, è sempre un’emergenza. Come fare?

Per prima cosa, è necessario non lasciarsi prendere dal panico, ma rallentare accendendo le quattro frecce, posizionarsi nella corsia di emergenza e cercare la più vicina piazzola di sosta o parcheggio.

In casi urgenti, se non ci sono a portata di mano piazzole o parcheggi, la ruota va cambiata in corsia di emergenza sistemando il triangolo di segnalazione a 100 metri dall’auto. Nelle piazzole di sosta, invece, l’uso del triangolo non è obbligatorio.

Ricordatevi di indossare sempre il giubbotto catarifrangente prima di uscire dalla vettura.

Prima di cominciare, assicuratevi di aver parcheggiato su un terreno piano, senza pendenze, e compatto, com’è appunto l’asfalto. Controllate la ruota per stabilire se è effettivamente da cambiare.

Troverete il cric nel baule, alloggiato all’interno della ruota di scorta. Quest’ultima, ricordiamo, va controllata periodicamente, anche se pensate che non debba servirvi. Non è piacevole, infatti, fermarsi a cambiare una ruota forata per accorgersi che quella di scorta è in condizioni anche peggiori di quella vecchia. In questo caso, che pure può verificarsi, è d’uopo chiamare il soccorso stradale.

Esistono diverse tipologie di cric: meccanico, idraulico, elettrico. Ma tutti funzionano grossomodo alla stessa maniera. Cercate sulla vettura il punto di appoggio del cric. Dovrebbe essere situato sotto la scocca a circa trenta o quaranta centimetri di distanza dalla ruota. Alcune automobili ne hanno due, altre quattro. Sono punti che variano a seconda del modello, ma tutti sono piuttosto facili da riconoscere.

Posizionate saldamente il cric sotto la vettura controllando che poggi bene a terra e ruotatelo per sollevare lentamente la macchina fino ad almeno tre centimetri.

Con l’apposita chiave, situata anch’essa nel baule, svitate i bulloni della ruota forata. Sostituitela con quella di scorta. Avvitate la nuova ruota, lasciando però allentati i bulloni: non stringete fino in fondo.

A questo punto ruotate nuovamente il cric per riposizionare, molto lentamente, la vettura in terra. Finite di stringere i bulloni e rimettete nel baule il cric, la vecchia ruota e il bullone. Potete ripartire ricordandovi, però, che la ruota di scorta, o ruotino, è solo una soluzione temporanea e che sarà comunque necessario sostituirla al più presto.

 

Ultima modifica: 1 Agosto 2018