Che cosa è un’avviatore auto e perche averne uno

1737 0
1737 0

La batteria dell’automobile è l’elemento che senza preavviso ci fa ‘rimanere a piedi’, semplicemente scaricandosi e non facendo avviare la nostra quattro ruote. Molti gli elementi che incidono sulla durata della batteria – cuore pulsante del veicolo – come l’età stessa della batteria. Alla fine, infatti, la batteria andrà a perdere efficienza e la capacità di mantenere la carica. In questi casi, possiamo preferire due soluzioni di emergenza. La prima è un classico, ovvero ricaricare la batteria collegandola con dei cavi appositi a una seconda batteria, grazia all’aiuto di un amico. La seconda invece è quella di chiamare il soccorso stradale e farsi rimorchiare verso la prima officina. Oppure possiamo decidere per una terza soluzione più pratica, economica e sicura: l’avviatore auto.

Avviatore auto: cosa è?

Si tratta di un dispositivo elettronico in grado di avviare in caso di batteria scarica il veicolo, così da rientrare in tutta sicurezza a casa, senza essere obbligati a fare affidamento su un amico o familiare, oppure al carroattrezzi. Lo starter per auto (booster o avviatore d’emergenza) è composto di un’unità centrale (le cui dimensioni variano in base alla potenza) e da alcuni cavi da ricarica e relativi morsetti.

Prima di tutto, la differenza di un normale powerbank, l’avviatore per auto serve esclusivamente per avviare il motore e non per ricaricare la batteria. Un sistema che vi aiuta a raggiungere la propria abitazione in sicurezza o l’officina per la riparazione del guasto. Il collegamento dell’avviatore auto alla batteria è molto semplice. La pinza rossa andrà collegata al polo positivo mentre quella di nera, andrà collegata al polo negativo, poi basterà semplicemente avviare l’auto. Si limiterà a fornire il ‘colpo iniziale’ alla batteria per fare in modo che il motore si accenda, ma potrebbe fallire al primo tentativo. Se dovesse capitare, non fatevi prendere dal panico, basterà semplicemente attendere qualche minuto e ritentare con una seconda ‘scarica’.

Il mercato ci offre una vasta scelta in fatto di avviatori per auto e tutti economici e poco ingombranti con modelli che possono occupare poco spazio all’interno del bagagliaio. La spesa? Diciamo sui 70 euro ma tutto dipenderà dalla marca e dalla potenza dell’avviatore auto.

Però esistono tre tipologie principali di avviatori auto: longitudinali, trasversali e misti. 

  1. Longitudinali: regolazione della sola tensione in arrivo.
  2. Trasversali: controllo del carico elettrico sulle diverse linee.
  3. Misti: questa tipologia comprende entrambe le caratteristiche dei precedenti modelli.

Ultima modifica: 28 Settembre 2021