Come conservare gli pneumatici invernali

1896 0
1896 0

Generalmente, gli pneumatici invernali non vanno lasciate all’aperto e non vanno lasciate montate per più di trenta giorni su un veicolo che non sia utilizzato. Quindi, la prima regola è conservare gli pneumatici al chiuso. Inoltre, se un mezzo non viene usato per parecchio tempo, la soluzione migliore è quella di prendere il cric, sollevare il veicolo e tirare giù gli pneumatici.

Se procedete a questa ultima operazione, ricordatevi di segnare la posizione delle gomme (e quindi, per esempio, AD, anteriore destro; AS, anteriore sinistro e così via). In questo modo, l’inverno successivo sarà possibile scalarli di posizione per rendere più uniforme il consumo delle coperture.

Dopo averli tirati giù e dopo aver segnato la posizione come indicato sopra, gli pneumatici vanno lavati con acqua e vanno asciugati con molta cura prima di essere messi in deposito per la stagione seguente: questo affinché nel battistrada non rimanga incastrato brecciolino o altri detriti.

Pneumatici invernali: dove riporli

E’ bene ricordare che gli pneumatici non sono assolutamente amici della luce diretta del sole, del calore e dell’ozono (per esempio di quello che può venire emesso dai trasformatori elettrici). Se vengono lasciati a lungo esposti a questi agenti, infatti, si ossidano e si deteriorano, causando una mancata sicurezza nel loro utilizzo.

Luoghi deputati allo stoccaggio delle gomme auto sono pertanto posti riparati dal sole e dal calore, come cantine, garage, capanni. Se proprio si vuol fare un lavoro come si deve, poi, ci si può anche avvalere di apposite borse porta-ruote.

I ripiani sui quali mettete “a riposo stagionale” i vostri pneumatici devono essere puliti e assicuratevi che sopra non ci siano macchie di benzina, di olio o di altre sostanze potenzialmente dannose. Se a casa non avete sufficiente spazio a disposizione, un’idea può essere conservare le gomme presso l’officina del vostro gommista di fiducia.

Modalità di stoccaggio

Se l’immagazzinamento non è destinato a durare per un tempo eccessivamente lungo, gli pneumatici possono anche essere collocati uno sopra l’altro, ma badate che la pila non deve superare il metro e venti.

Inoltre è meglio che non siano direttamente a contatto col suolo: a questo scopo un bancale di legno, che per solito è sollevato da terra di una decina di centimetri, andrà benissimo.

Se lo stoccaggio si prevede sia a lungo termine, è bene conservare gli pneumatici in verticale e gonfiati (se sono montati sul loro cerchio).

Ultima modifica: 10 Dicembre 2018