Come diventare pilota in Lamborghini

699 0
699 0

Diventare pilota in Lamborghini è il sogno di tutti i ragazzini, ma anche di tanti ex giovani che avrebbero voluto essere un campione velocissimo e amato dalle folle.

Perché diventare piloti è il sogno di molti?

Diventare piloti di Formula 1 o di altri bolidi che sfrecciano sulle piste più note del mondo come Silverstone, Monza, Indianapolis, Le Mans, è uno dei desideri per eccellenza. Un sentimento ben noto alle grandi case automobilistiche dotate di reparto corse che non possono non avere in casa una fucina di futuri campioni.

Non può fare eccezione un marchio del prestigio e della storia di Lamborghini, un nome che è tutt’uno con la velocità, su strada e in pista. “Solo i migliori piloti Gran Turismo possono ambire a diventare piloti ufficiali Lamborghini”. Lo scrive la casa di Sant’Agata Bolognese nella sezione del proprio sito dedicata proprio al mondo dei piloti Lamborghini.

Come diventare piloti Lamborghini?

Le opzioni sono diverse. Sotto la denominazione “Factory Driver” vanno i piloti che hanno un contratto con Automobili Lamborghini e corrono nei più prestigiosi campionati GT del mondo. Oltre ad essere ambasciatori del marchio, i Factory Driver contribuiscono allo sviluppo delle vetture sia da corsa che stradali della casa.

Un lavoro ma anche un prestigio per pochi, che nello scorso anno è toccato a soli 7 volanti veloci. I Factory Driver per la stagione 2021 sono stati i confermati Andrea Caldarelli e Marco Mapelli (campioni delle Blancpain GT Series 2019), Dennis Lind, Franck Perera, Giovanni Venturini, cui si sono aggiunti i nuovi arrivi Giacomo Altoé e Albert Costa, ammessi nella rosa dei piloti ufficiali.

Al programma Junior GT3 approdano ogni anno i migliori giovani piloti che corrono su Lamborghini in un campionato GT3. Sono monitorati dai coach drivers durante tutte le gare. A fine stagione solo i più promettenti vengono invitati a un test in pista organizzato da Lamborghini Squadra Corse e valutati non solo sulle capacità di guida ma anche sullo stato di forma psico-fisica e sull’attitudine.

C’è poi il programma “Young Driver” riservato ai più promettenti piloti under 26 (di età compresa tra 17 e i 26 anni) che corrono nei campionati continentali Lamborghini Super Trofeo. I coach della Squadra Corse analizzano le performance durante ogni tappa del Lamborghini Super Trofeo.

I prescelti vengono ammessi a un test in pista, il migliore riceve il supporto della casa emiliana per correre la stagione seguente su vetture GT3 e l’opportunità di intraprendere una carriera da pilota professionista.L’obiettivo del programma è quello di formare i giovani piloti e accompagnarli lungo un percorso di crescita per diventare piloti professionisti. Non solo in pista, ma anche al di fuori dell’abitacolo.

Ultima modifica: 30 maggio 2022