Colpo di frusta e tamponamento: è previsto un risarcimento?

15663 0
15663 0

Sono diverse le modalità di risarcimento per il colpo di frusta, e la maggior parte di queste dipendono dall’entità del danno. La causa principale del colpo di frusta è il tamponamento, che come ogni incidente può compromettere lo stato di salute anche per molto tempo. Per ovviare a spiacevoli problemi circa incomprensioni relative alla colpa del singolo, la prassi prevede la compilazione di una sorta di constatazione amichevole. Una constatazione che definisce i ruoli delle parti in causa, stabilendo, tramite un preciso iter, l’eventuale risarcimento del danno.

Modulo Blu

Come qualsiasi incidente, in caso di malessere fisico, dovuto al possibile colpo di frusta, l’utente incidentato dovrà preoccuparsi di compilare il modulo blu. Questo se compilato da ambo le parti, ha valenza di constatazione amichevole. All’interno del quale verranno trascritti eventuali testimoni. Prestate attenzione alla compilazione di questo modulo poiché solo i testimoni trascritti sulla constatazione, con nome e recapito, verranno presi in considerazione ai fini della richiesta di risarcimento.

Visite mediche

Una volta compilate tutte le sezioni relative all’incidente è opportuno che entro due giorni vi rechiate al pronto soccorso per stabilire l’entità del danno e ricevere la prognosi dal vostro medico curante, il quale si occuperà di verificare la gravità del danno e provvederà a prescrivere il collare, laddove fosse necessario. Solitamente questa soluzione viene sconsigliata in caso in cui l’entità del problema sia al di sotto del secondo grado.

Lesioni lievi e gravi

In caso in cui il colpo di frusta rientra nella categoria delle lesioni lievi, per lievi si intende al di sotto del 9% di invalidità, e se l’auto, o la moto, causa del tamponamento possiede l’RC, cosa probabile considerando che è un’assicurazione obbligatoria, allora potrete procedere alla richiesta diretta di indennizzo.

In caso di lesione più gravi, è possibile iscrivere una polizza infortuni sul conducente. Questa copre danni di entità maggiore. Si parla di una copertura fino a 2, 3, 5 punti percentuale di invalidità. Ma attenzione, poiché questo tipo di polizze non coprirebbero danni lievi come quelli visti sopra. Per una tutela completa sarà così opportuno prescrivere entrambe le assicurazioni.

Risarcimento colpo di frusta

La domanda di indennizzo dev’essere comunque inoltrata all’assicurazione. E’ questa infatti che provvederà a verificare l’entità del danno mediante un medico legale. Questo analizzerà la prognosi del vostro medico curante o di colui che si è occupato di appurare la percentuale di danno a cui siete soggetti. Una volta completato il tutto, stabilirà la percentuale di invalidità che vi spetta e il rispettivo risarcimento.

La questione relativa al colpo di frusta è una questione da non sottovalutare. Poiché potrebbe mostrare i suoi sintomi anche dopo molto tempo, e protrarsi ancora più in là. Quindi attenzione!

Ultima modifica: 10 Maggio 2017