Cambio marce: cosa fare quando è duro

192292 0
192292 0

Come procedere con il cambio marce e scalare nel modo giusto, specie quando ci sono impedimenti ed ostacoli che possono inibire con facilità l’operazione.
Cambiare e scalare con regolarità e correttezza le marce della propria auto richiede una buona dose di esperienza e di pazienza, specie se il cambio è duro ed inibisce al guidatore la semplicità di procedere con assoluto snellimento.
Per prima cosa è importantissimo tenere sempre conto che il cambio delle marce deve avvenire in un’ottica di risparmio carburante e del buon mantenimento delle performance della propria automobile, in particolare di ogni parte quale motore, cambio, frizione, ecc.
La stragrande maggioranza dei veicoli è dotata di un cambio a cinque marce con una velocità di tolleranza, e quattro sono quelle che vengono più utilizzate.
La prima marcia deve essere inserita solo in fase di partenza o per manovre o per parcheggiare l’auto; la seconda consente di accelerare più rapidamente e di prendere velocità.
Nell’inserire la marcia si deve prestare assoluta attenzione a rilasciare il pedale dell’acceleratore prima di esercitare la pressione fino in fondo; occorre inserire la marcia adatta alla velocità dell’auto e lasciare andare delicatamente la frizione accelerando nuovamente, il tutto in modo soft. Si evita in tale modo di arrecare affaticamenti al motore.
Questa è la parte teorica e pratica al contempo, tuttavia ci sono casi innumerevoli in cui le marce del veicolo siano dure e non entrino.
Le cause potrebbero essere varie: ad esempio, se si lascia per troppo tempo l’auto in sosta o in caso di temperature altamente rigide, il cambio potrebbe risentire di questa situazione ed essere più difficile da gestire.
In questo caso bisogna mettere il veicolo in folle e, dopo aver azionato il freno a mano, provare ad accelerare per far prendere i giri al motore. Si deve esercitare una notevole pressione sul pedale della frizione per 2/3 volte, riavviare il motore e provare ad inserire dolcemente le marce.

Nel caso in cui non si riesca a partire e si vede che le marce sono dure, occorre consultare un meccanico.
Se si è pratici del fai da te, bisogna controllare sempre attentamente il livello dell’olio presente nella scatola del cambio, dato che la mancanza dello stesso potrebbe cagionare problemi rilevanti.
Le marce potrebbero essere usurate? Sicuramente. Un altro problema che cagiona una sorta di difficoltà è quello relativo alla frizione che “slitta”: il motore sale di giri ma l’auto non aumenta di velocità in modo graduale.

Che fare? Occorre chiamare un meccanico che aiuti e faccia un check up dell’ auto.
Sicuramente la buona manutenzione, il costante controllo e check up del veicolo aiutano ad ovviare al problema delle marce dure.

Ultima modifica: 26 Luglio 2017