Aumento delle multe con il codice della strada 2019

3006 0
3006 0

Accade ciclicamente, o meglio l’aumento delle multe è legato all’inflazione, che incide sull’aumento dei prezzi al consumo. Se aumentano pane, pasta, benzina, bibite, abbigliamento anche le multe per infrazioni al codice della strada subiscono un incremento. Tuttavia gli aumenti non sono indiscriminati ma tengono conto appunto dell’inflazione. E per il 2019 l’aumento fissato è pari al 2,2 per cento degli importi già noti.

Come si calcola l’aumento

E’ un meccanismo automatico, stabilito dall’articolo 195 del Codice della Strada. A dicembre scorso un decreto attuativo ha fissato le quote di aumenti per le singole infrazioni. Le multe sono state quindi ricalcolate. I ritocchi non sono da strapparsi i capelli, generalmente oscillano per le sanzioni più frequenti nelle quali incorrono gli automobilisti, a seconda dell’importo, tra 1 e 5 euro. Aumentano in considerazione dell’importo, essendo la cifra legata a una percentuale.

Ma vediamo nel dettaglio cosa cambia realmente per le tasche dei cittadini poco attenti alle norme sulla circolazione stradale. Se prima per aver parcheggiato l’auto dove non è consentito, la multa ammontava a 41 euro, con gli incrementi stabiliti il divieto di sosta costerà adesso 42 euro.

Quanto valgono le infrazioni al Codice della Strada

L’uso delle cinture di sicurezza è ancora in cima alle dimenticanze di chi guida o viaggia in auto. E così la sanzione pecuniaria è piuttosto onerosa. Se prima arrivava a 81 euro, da adesso in poi bisognerà sborsare 83 euro. Vediamo cosa cambia per l’infrazione che riguarda l’uso del telefono in auto. Fino allo scorso anno non adoperare un kit vivavoce o le auricolari poteva comportare un esborso di  161 euro. Oggi una telefonata in auto che può accorciare la vita, parafrasando un vecchio spot, costa ben 4 euro in più. Avere tanta fretta e nessuna pazienza per aspettare al semaforo il segnale verde può comportare una multa da 167 euro, 4 in più rispetto allo scorso anno.

Cercate di non dimenticare di sottoporre la vostra auto a revisione. Le multe aumentano anche per questa voce e, oltre a dover portare l’auto in officina per gli adempimenti necessari, bisognerà aggiungere 173 euro, rispetto ai 169 che si versavano lo scorso anno. Analizzando le infrazioni più gravi, scopriamo che circolare senza assicurazione costa 869 euro, 20 più di prima. Guidare in stato di ebrezza comporta multe per 545 euro, contro i 532 di prima. E infine il superamento dei limiti di velocità. Entro i 10 chilometri orari scattano 42 euro di sanzione; tra i 10 e i 40 chilometri in più sul limite l’esborso è di 173 euro; tra i 40 e i 60 chilometri si arriva a 545 euro e oltre i 60 chilometri orari le multe ammontano a 849 euro.

Ultima modifica: 12 Marzo 2019