Area C: sospensione ed esenzioni durante le festività

5242 0
5242 0

Con la definizione di Area C a Milano, si intende una specifica zona del centro storico che presenta restrizioni di accesso per alcuni tipi di auto.

L’area C interessa, in maniera particolare, la zona a traffico limitato che comprende Cerchia dei Bastioni. Questa zona è delimitata da 43 varchi, dotati di telecamere, sei dei quali sono esclusivamente adibiti al trasporto pubblico urbano. Le telecamere servono per rilevare il passaggio delle auto e tutti gli altri mezzi, solo in ingresso, trasmettendo successivamente i dati captati ad un elaboratore che è in grado di riconoscere il veicolo e la tariffa ad esso connessa.

Festività natalizie

Nella cosiddetta area C del capoluogo lombardo, è vietato l’accesso ai veicoli adibiti al trasporto, che siano alimentati a gasolio euro 4, classificati come diesel leggeri, nonché a quelli alimentati a gasolio euro 4, registrati nell’apposita MyAreaC, specifica categoria di veicoli di servizio.

Durante le appena trascorse festività, tuttavia, sono stati introdotte alcune variazioni in merito alle stesse limitazioni in vigore. L’area, infatti, non è stata sospesa nel periodo natalizio, ma solo nei giorni del 25, 26 dicembre e 1° gennaio. Mentre, per quanto riguarda tutti gli altri giorni, sono rimaste le stesse regole. Pertanto, i divieti e limitazioni erano attivi il lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 7:30 alle 19:30 e il giovedì dalle 7:30 alle 18.

Costo area C

Come già sottolineato, l’accesso a quest’area non è consentito ai veicoli a benzina Euro 0 e a quelli a gasolio o diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4. E’ vietato anche l’accesso ai veicoli con lunghezza superiore ai 7,5 metri, ma solo dal lunedì al venerdì, dalle 7:30 alle 19:30, a quelli destinati al trasporto di cose, solo nella fascia oraria tra le 08.00 e le 10.00.

L’accesso a tale area è soggetto al pagamento di un ticket cui si associa il numero di targa della propria auto. Con il ticket è possibile entrare ed uscire dall’area C con lo stesso veicolo più volte nell’arco della stessa giornata. Si possono acquistare tagliandi giornalieri i cui costi sono suddivisi in relazione al tipo di veicolo e se si tratta di residenti nell’area o meno. Per questi ultimi il costo è di 2 €, dopo aver usufruito di 40 accessi gratuiti. Mentre, per tutti il costo è di €5.

Per i veicoli di servizio il costo del ticket è di €3, così come per quelli in sosta nelle autorimesse del centro, che aderiscono all’iniziativa. Per tutti quelli veicoli che si occupano di NCC, vi è una tariffa stabilita in relazione alla lunghezza del veicolo. Pertanto, quelli con lunghezza fino a 8 metri pagheranno € 40; quelli con lunghezza compresa tra 8,01 e 10,50 mt pagheranno € 65 e quelli superiori, € 100.

Esenzioni area C

Sono esenti da maggioranzione per il pagamento del ticket, ad esempio, i veicoli adibiti a NCC, superiori a nove posti, dediti al trasporto degli alunni iscritti alla scuola secondaria di primo grado e inferiori, oppure in caso di uscite didattiche, di istruzione e sportive, il cui costo risulta di soli €5. Vi sono poi due tipi di tagliandi multipli, dotati di credito a scalare, che si possono utilizzare anche per accessi effettuati in giorni non consecutivi, il cui valore è di 30 e 60 euro.

L’accesso è gratuito per i veicoli elettrici, per i ciclomotori e motoveicoli, per i mezzi adibiti al trasporto disabili, dotati di contrassegno e per coloro che siano diretti al pronto soccorso ospedaliero. Da precisare anche che, fino al 14 ottobre 2019, sarà garantito accesso gratuito ai veicoli ibridi, con propulsione elettrico-termica.

Tutto questo perché si è reso necessario contenere l’innalzarsi delle polvere sottili, in modo da favorire il miglioramento della qualità dell’aria del centri urbano. A ciò si aggiunge anche, fino al prossimo 30 settembre 2018, la deroga al divieto di accesso, nelle fasce orarie tra le 8.00 e le 10.00, dal lunedì al venerdì, per alcune categorie di veicoli destinati al trasporto di cose.

Ultima modifica: 29 Gennaio 2018