Qual è la tolleranza dell’autovelox

57803 0
57803 0

 

In Italia, l’articolo 142 del Codice della Strada (comma 1) prevede specifici limiti di velocità da osservare sempre nella conduzione dei veicoli.

Essi sono: 130 km/h per quanto riguarda le autostrade (limite che si abbassa a 110 km/h qualora le condizioni climatiche siano sfavorevoli e a 50 km/h in caso di nebbia con visibilità inferiore ai 100 metri), 110 km/h per le strade extraurbane principali, 90 km/h per le strade extraurbane secondarie e 50 km/h per le strade urbane.

Entità delle sanzioni per superamento dei limiti

Per chi supera i limiti stabiliti dalla legge, sia nel caso di contestazione immediata dell’infrazione da parte degli agenti della Polizia Stradale o della Polizia Municipale, sia nel caso di notifica differita da parte dell’autovelox, sono previste sanzioni di tipo pecuniario anche abbastanza consistenti, a seconda del tipo d’infrazione.

Per chi superi il limite di velocità fino a 10 km/h, la sanzione che viene applicata va dai 41 € fino ai 168 € (comma 7); per chi superi il limite di oltre 10 km/h ma non oltre 40, la multa va dai 168 € fino ai 674 € (comma 8) ed è prevista una decurtazione di 3 punti dalla patente; per chi superi il limite di oltre 40 km/h ma non oltre 60, alla sanzione amministrativa di 527-2.108 € e alla decurtazione di 6 punti della patente viene aggiunta la sospensione accessoria della patente di guida fino a tre mesi (comma 9)

Pagamento e decurtazione punti patente

Infine, per chi ecceda i limiti di velocità di oltre 60 km/h è previsto il pagamento di una somma compresa tra 821 € e 3.287 € e la decurtazione di 10 punti della patente, cui viene aggiunta la sospensione accessoria della patente per un periodo che va da sei a dodici mesi (comma 9-bis). Il comma 12 prevede che, qualora venisse commessa due volte nell’arco di due anni l’infrazione prevista nel comma 9 (superamento del limite di oltre 40 km/h ma inferiore a 60) o 9-bis (superamento del limite di oltre 60 km/h), sono previste rispettivamente come sanzione accessoria la sospensione della patente di guida da otto a diciotto mesi e la revoca della patente. Infine le sanzioni sono più severe per i neopatentati oppure qualora il superamento del limite avvenga dopo le ore 22 e prima delle ore 7.

Anche le multe per eccesso di velocità sono soggette alla riduzione della sanzione amministrativa del 30% nel caso in cui il pagamento sia effettuato entro 5 giorni dalla data della contestazione o dalla notificazione del verbale.

Tolleranza dell’autovelox per eccesso di velocità

Come garanzia per i conducenti, sugli apparecchi automatici di rilevamento della velocità (“autovelox”) viene applicata una riduzione che comprende anche la tolleranza strumentale, ossia quella dovuta a eventuali errori di taratura dello strumento.

Ai sensi dell’art. 142 del Codice della Strada, comma 1, nota (2), agli apparecchi automatici viene applicata una tolleranza di 5 km/h al di sotto dei 100 km/h e del 5% al di sopra di tale velocità; inoltre, può essere effettuato un arrotondamento per difetto dei decimali a favore del conducente. La velocità indicata sul verbale di polizia è già al netto della tolleranza.

Ultima modifica: 29 Marzo 2017