Peugeot 408, suv, wagon e coupé, come va l’auto che non c’era

994 0
994 0

Nuova e fuori dalle righe, Peugeot 408 coltiva l’ambizione di essere diversa dalle altre. E in effetti lo è. Un po’ Suv, un po’ coupé, un po’ wagon. Ecco la Peugeot che non c’era.

Non catalogabile, spiegano gli uomini della casa francese nell’anteprima mondiale della 408, occasione per illustrare anche il ritorno nell’Endurance, nella 6 ore di Monza, del leone con la rivoluzionaria Hypercar 9×8.

Peugeot 408

L’Italia resta il secondo mercato al mondo di Peugeot e le aspettative non mancano in attesa di vedere sulla strada (inizio produzione a Mulhouse a fine 2022, debutto sul mercato ad inizio 2023) questa vettura che si propone con un stile inconfondibile, destinata a tracciare una nuova strada in un mercato molto competitivo.

No diesel

Non è svelato il prezzo, si conoscono le motorizzazioni. Niente diesel, due le versioni ibride plug-in da 180 e 225 cv e una a benzina da 130. Lunga 4,69 mt, più bassa di 15 cm di un Suv (è alta 1,48) il design a prima vista ruba l’occhio, dai cerchi rivoluzionari alle linee affilate sportive, al frontale con cofano rialzato, al paraurti dal taglio rovesciato e lunotto inclinato tipico di una coupè.

Dalla Endurance alla strada

L’esperienza ricavata dalla 9×8 presenta diversi aspetti areodinamici destinati a migliorarne l’efficienza. Il lussuoso interno dell’abitacolo, realizzato per garantire spazio a bordo ed equilibrio tra gli occupanti, è punto di forza.

Il nuovo i-Cockpit presenta il volante basso, garantendo massima visibilità alle varie funzioni del quadro digitale. Dal punto di vista della sicurezza il sistema sensoriale è formato da 6 telecamere e 9 radar. A fine 2023 prevista una versione full electric.

Leggi ora: Peugeot 308 Hybrid 225 cv, prova della l’ibrida alla spina top di gamma

Ultima modifica: 26 luglio 2022