Peugeot 208, il potere della scelta

432 0
432 0

Il potere della scelta e quello del fascino. Peugeot 208 è stata la prima portabandiera di PSA, ora Stellantis, del nuovo corso.

Realizzata sulla CMP, la Common Modular Platform, la piattaforma madre delle attuali e future compatte del Gruppo, che offre tre motorizzazioni, benzina, Diesel ed elettrica.

«The Power of Choice», appunto, come sostiene la Casa del Leone, che dal suo retaggio aggiunge il plus delle forme, decisamente distintive. Nuova 208 si presenta con uno stile originale, oggettivamente proporzionato, con un frontale e coda che non lasciano indifferenti.

Non manca di personalità anche l’abitacolo. A partire dai materiali, morbidi al tatto e ben assemblati: di qualità per la categoria della vettura. Spicca la strumentazione digitale in 3D sopra al volantino squadrato e sportivo.

Ben accoppiata con lo schermo dell’infotainment da 10 pollici orientato verso il guidatore. La plancia nel suo complesso regala un’atmosfera speciale. Scenografica e gradevole: bisogna solo prendere le misure alla posizione del volante.

Stellantis CMP, Common Modular Platform
Stellantis CMP, Common Modular Platform

In 405 centimetri la 208 concentra molte virtù, piacevole sin dal primo approccio, quasi come una coupé a cinque posti. il bagagliaio ha disceta capacità a dispetto della linea da coupé. Il fascino c’è tutto e anche la scelta.

Svolta elettrica, Peugeot e-208
Peugeot e-208, l’elettrica da 340 km di autonomia.

Quella più evocativa riguarda la e-208, la versione elettrica. Una trazione anteriore spinta dal propulsore da 136 cavalli e 260 Nm di coppia istantanea.

La batteria dalla capacità di 50 kWh garantisce, secondo la Casa, fino a 340 km di autonomia. Un pieno di elettroni alla settimana potrebbe bastare a molti.

Per chi macina più chilometri c’è la 1.5 Diesel, 100 cavalli e 250 Nm di coppia e una percorrenza dichiarata di 24,4 km/litro: instancabile e parca.

Peugeot 208, il benzina in tre declinazioni

Al momento la più ecumenica a nostro avviso è la benzina, disponibile col 1.2 litri a 3 cilindri in tre livelli di potenza, 75, 100 e 130 cavalli. Gli ultimi due (come la versione a gasolio) possono essere accoppiati sia al cambio manuale sia all’automatico a otto marce. La versione più potente con la trasmissione ET8 rappresenta una sorta di GT moderna.

Peugeot 208: il 1.2 turbo benzina arriva a 130 cavalli di potenza

Efficiente ma estremamente divertente, il turbo benzina da 130 cv con l’automatico regala una elasticità da cilindrata superiore e una polivalenza, grazie a consumi contenuti (18,5 km/litro), che può soddisfare molti automobilisti.

ADAS a buon mercato

La CMP, oltre mettere a disposizione tre anime sulla stessa carrozzeria, permette l’adozione di sistemi di assistenza alla guida avanzati (il pacchetto completo ADAS Drive assist plus costa solo 500 euro) fino al secondo livello di self drive.

La nuova piattaforma consente di risparmiare peso rispetto alle precedenti architetture – poco più di 1.150 kg di massa per la versione a benzina sono un bel risultato – a tutto vantaggio dell’efficienza e del comportamento dinamico. Pur rimanendo molto sicura in ogni situazione. Grazie anche a un equilibrio tra comfort e tenuta di strada garantito da telaio e sospensioni.

Leggi ora: prezzi e configuratore

Ultima modifica: 22 aprile 2021