McLaren Artura, un turbo V6 per la prima ibrida plug-in di Woking | VIDEO

2528 0
2528 0

La prima ibrida plug-in di serie di McLaren si chiama Artura. La Casa di Woking ha presentato la sua HPH (High Performance Hybrid). Modello di estrema sportiva e prestazioni: elettrificato, anche i Marchi più prestigiosi non possono esimersi.

Porta al debutto la nuova monoscocca MCLA (McLaren Carbon Lightweight Architecture) che pesa solo 82 kg ed è dotata di rete ethernet per ridurre i cablaggi a bordo. La formula resta quella della due posti a motore centrale: garanzia di prestazioni.

La nuova monoscocca in carbonio MCLA
La nuova monoscocca in carbonio MCLA

Il gruppo motopropulsore è formato dal nuovo V6 di 3 litri turbo a V di 120°, chiamato M630, da 585 cavalli e 585 Nm di coppia, da un motore elettrico (a flusso assiale, come sulla Ferrari SF90) da 95 cavalli e 225 Nm posto nel cambio automatico a doppia frizione a otto rapporti a sua volta con differenziale e torque vectoring, per la distribuzione della coppia.

Il nuovo motore V6

La potenza di sistema è di 680 cavalli e 720 Nm di coppia e permette una accelerazione da 0 a 100 km/ h in 3 secondi e a 200 km/h in 8,3 secondi, per una velocità massima auto-limitata a 330 chilometri orari. Le modalità di guida sono E-Mode, Comfort, Sport e Track per chi si vuole scatenare in pista.

La batteria agli ioni di litio ha una capacità di 7,4 kWh (2 ore e 30’ per la ricarica all’80% da presa domestica) e permette una autonomia elettrica di 30 chilometri (velocità massima 130 km/h a zero emissioni) che contribuisce a un consumo dichiarato è da utilitaria: 5,5 litri/100 km (percorrenza di 18 km/litro) ed emissioni di 129 g/km. Non costasse 185.500 sterline (prezzo nel Regno Unito) rientrerebbe nell’Ecobonus!

La massa relativamente contenuta contribuisce all’efficienza: 1395 kg di peso. Artura è garantita per cinque anni dalla Casa, sei per il pacco batterie.

Sono quattro gli allestimenti: Standard, Performance, TechLux e Vision, con 15 livree esterne e ben 16 speciali Mso Defined ma le personalizzazioni cromatiche saranno di fatto infinite con il programma Mso Bespoke Commission, che permette di sbizzarrirsi.

All’interno si presenta nuovo sistema di infotainment Mis II con display a otto pollici, realizzato col sistema operativo Android dotato di McLaren Track Telemetry e Variabile Drift Control per gli insaziabili degli hot lap in pista.

Agli ADAS sono presenti e i sedili possono essere Comfort, o Clubsport, più leggeri di quasi 10 kg e con numerose regolazioni manuali, sempre dedicati ai corsaioli. Gli pneumatici sono i Pirelli Pzero Corsa con tecnologia Cyber Tyre e Noise Cancelling System della misura 235/35 19″ all’anteriore e 295/35 20” al posteriore, per garantire il massimo rendimento.

McLaren Artura, le foto ufficiali

Ultima modifica: 18 Febbraio 2021

In questo articolo