Mazda userà biocarburanti di nuova generazione nelle Endurance Race Series in Giappone

426 0
426 0

Mazda  parteciperà al campionato giapponese di gare di durata, la Super Taikyu Series 2022, con la concept Mazda2 Bio. Gareggiando con una vettura che funziona con carburante biodiesel di nuova generazione, Mazda mostra il suo continuo sostegno all’uso di biodiesel di prossima generazione come opzione per raggiungere la neutralità del carbonio.

La concept car Mazda2 Bio è equipaggiata con un motore diesel Skyactiv-D e sarà alimentata con un biodiesel di nuova generazione al 100% di derivazione biologica denominato Susteo e sviluppato da Euglena Co., Ltd. Dalla terza gara della stagione, Mazda sarà al via anche nella classe ST-5 della serie endurance con una Mazda MX-5 alimentata da un motore a benzina Skyactiv-G.

Lo scorso novembre Mazda ha partecipato con successo alla Super Taikyu Race di Okayama (Giappone) con un’auto da competizione con motore diesel convenzionale (Skyactiv-D 1.5) alimentata al 100% da carburante a base biologica ricavato da olio da cucina usato e grassi di microalghe.

Mazda2 e il biodiesel

Mazda sta seguendo una strategia globale chiamata approccio multi-soluzione, che tiene conto di tutte le soluzioni disponibili per raggiungere la neutralità climatica e per soddisfare le esigenze di mobilità individuale, nonché delle condizioni delle varie regioni. Mazda intende ampliare la propria gamma di propulsori investendo non solo in ibridi convenzionali, modelli con motore diesel e modelli EV, ma anche in modelli ibridi plug-in, promuovendo allo stesso tempo iniziative sui combustibili rinnovabili come i carburanti 100% a base biologica.

I combustibili biodiesel di nuova generazione, prodotti con materie prime sostenibili come i grassi delle microalghe e l’olio da cucina usato, non sono in concorrenza con le colture alimentari, cosa che è stata un problema con i combustibili biodiesel esistenti. Infatti, questi carburanti possono essere utilizzati anche come alternative al carburante diesel nei veicoli e negli apparati esistenti senza alcuna modifica, pertanto non è necessaria alcuna infrastruttura aggiuntiva di distribuzione del carburante. Dunque, ci si può aspettare che i combustibili biodiesel svolgano un ruolo di primo piano come eccellente fonte di combustibile liquido nel promuovere la neutralità del carbonio.

Your Green Fuel

Mazda è un membro del progetto “Your Green Fuel”, un’iniziativa in corso a Hiroshima per la divulgazione e la diffusione dell’uso di biocarburanti di nuova generazione, gestita congiuntamente dal Consiglio di Hiroshima per la collaborazione tra industria automobilistica, università e governo (Hirojiren)1 ed Euglena Co. Il progetto mira a stabilire un modello per rivitalizzare le aree regionali mantenendo l’intera catena del valore dei combustibili neutri al carbonio da produzione e fornitura delle materie prime fino all’uso del combustibile nell’area di Hiroshima.

Leggi ora: Biocarburanti, cinque big giapponesi insieme per i motori endotermici

Ultima modifica: 17 febbraio 2022