La mobilità green decolla a Linate, ecco la stazione superveloce di Aspi

253 0
253 0

Dalle parole ai fatti. Una nuova spinta verso la mobilità sostenibile e innovativa, in cui diversi sistemi di trasporto si integrano per offrire agli utenti maggiore rapidità, convenienza e comfort.

Questo, in sintesi, il risultato dell’alleanza tra Free To X, società del Gruppo Autostrade per l’Italia, e Sea, società di gestione degli scali di Milano Linate e Malpensa, che ha portato ieri all’inaugurazione della prima Superfast Charging Station all’aeroporto di Milano Linate, tra le più grandi stazioni di ricarica presenti in un aeroporto internazionale.

panoramica stazione di ricarica Linate

La stazione di ricarica per veicoli elettrici è stata inaugurata oggi alla presenza del ministro delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini (in video collegamento), del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, dell’assessore alle Infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile della Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi, del Presidente Enac, Pierluigi di Palma, della presidente di Autostrade per l’Italia, Elisabetta Oliveri, dell’amministratore delegato di Sea, Armando Brunini e dell’amministratore delegato di Free To X, Giorgio Moroni.

Coperta da pensiline e dotata di cinque colonnine ultrafast (con potenza di erogazione fino a 300kW), la Superfast Charging Station all’Aeroporto di Milano Linate consentirà di caricare 10 veicoli contemporaneamente presso lo scalo.

La mobilità green decolla a Linate, ecco la stazione superveloce di Aspi
Elisabetta Oliveri, Presidente Aspi, dal palco

Come funziona la stazione superveloce 

I punti consentono di ricaricare le auto di ultima generazione in 15/20 minuti, saranno operativi 24 ore su 24 e accetteranno tutte le forme di pagamento con i principali Mobility Service Provider.

Le stazioni di ricarica negli aeroporti di Milano, così come quelle sulla rete di Autostrade per l’Italia, sono alimentate con energia 100% rinnovabile e rappresentano il più alto standard tecnologico in termini di capacità e affidabilità attualmente disponibili.

«L’inaugurazione di oggi – commenta Elisabetta Oliveri, presidente di Autostrade per l’Italia – rappresenta un momento molto importante nella strategia del Gruppo, nel segno della sostenibilità e dell’innovazione tecnologica, pilastri del nostro Piano di trasformazione. In questo contesto, oltre al programma di installazione di 100 aree di ricarica ad alta potenza per veicoli elettrici lungo la nostra rete entro il 2023, la nostra azienda partecipa alla sfida globale della riduzione delle emissioni inquinanti anche al di fuori del sedime autostradale, mettendo a disposizione di altri player la propria esperienza nel percorso di profonda trasformazione dei trasporti in un’ottica di sostenibilità. Non è ovvio che un operatore autostradale dica di voler essere sostenibile – chiude Oliveri –, quello che stiamo facendo è trasferire la visione di sostenibilità nell’operatività quotidiani. I progetti fatti e i risultati ottenuti ci dicono che la strada è quella giusta».

Il progetto

La realizzazione della stazione di ricarica deriva dall’aggiudicazione a Free To X, società del Gruppo Aspi – a mezzo procedura competitiva indetta da Sea, la società di gestione degli scali di Linate e Malpensa – della realizzazione di quattro Superfast Charging Station per la ricarica di auto elettriche negli aeroporti di aviazione commerciale e privata di Linate e Malpensa.

Il progetto vede Free To X nel ruolo di Charge Point Operator delle stazioni e Atlante, società del Gruppo Noha, partner per la realizzazione e gestione dei servizi di energy management.

«Free To X – illustra il ceo Giorgio Moroni – è nata nel 2021 per sviluppare servizi innovativi legati a mobilità e sostenibilità. Ha avviato la realizzazione di una delle più grandi rete di ricarica ad alta potenza per veicoli elettrici in Italia, partendo dall’ambito autostradale dove è in corso l’installazione di hypercharger a 300kW su 100 aree di servizio con un’interdistanza di 50 chilometri. A oggi, con Linate, sono oltre 35 le stazioni Free To X, su cui sarà anche consentito il pagamento direttamente con carte di credito».

Pronta a tutti gli standard di ricarica

Questa attivazione avviene dopo quella della prima colonnina fast multistandard (con connettori CCS2 e CHAdeMO in DC e Type2 in AC) sulla viabilità antistante l’area ’Arrivi’, di cui gli utenti possono usufruire già da alcune settimane. All’aeroporto di Malpensa verranno invece installate quattro colonnine, di cui tre ultrafast, capaci di caricare sette veicoli in parallelo. Questo ultimo progetto comprende due colonnine aggiuntive, di cui una superfast (fino a 150kW), capaci di caricare 4 auto alla volta, installate nelle aree esterne ai terminal dedicati all’aviazione privata.

Ultima modifica: 13 settembre 2022